STORIA-TESTATAE’ stato presentato oggi, in Senato, il Festival “E’ Storia” che si terrà a Gorizia dal 25 al 28 maggio, e intitolato “Italia Mia”. Il tema scelto per la tredicesima edizione del Festival è la complessa identità italiana, vista da storici, giornalisti, autori, personalità della cultura e dell’arte, del giornalismo. La senatrice Laura Fasiolo ha coordinato e introdotto l’incontro, al quale hanno partecipato anche Luigi Zanda, presidente del Gruppo Pd al Senato, Pierferdinando Casini presidente della commissione Esteri del Senato, lo storico Massimo Teodori e il curatore del Festival Adriano Ossola.

“Iniziative come queste – ha affermato Laura Fasiolo nella sua introduzione – hanno grande valore civile e valorizzano un territorio ricco di storia patria come quello di Gorizia. Il tema dell’identità italiana è un patrimonio da preservare, per cui auspico una ripresa della discussione sulla identità e sulla lingua italiana a partire dalla tradizione umanistica”.

“Il Festival è un’operazione culturale di grande qualità e di valore sociale e politico. Un’iniziativa che si inscrive in un panorama prolifico di iniziative culturali in tutta Italia – ha affermato Zanda – dalle fiere dei libri di Torino e Milano, della letteratura a Mantova e non da ultimo il festival della Mente a Sarzana. Gorizia si inserisce a pieno titolo in questo filone grazie al tema scelto e alla serietà con cui il Festival si approccia alla ‘storia’, con la consapevolezza che senza la conoscenza del passato è impossibile interpretare il futuro”. Anche Pierferdinando Casini ha sottolineato l’importanza dei messaggi che Festival come questi sono in grado di veicolare: “L’Italia lacerata è stata protagonista di tante sconfitte, per questo il senso della storia identitaria è fondamentale. L’unità va difesa con spirito patriottico che a volte nella quotidianità politica rischia di perdersi”.

Rispondi