Il festival vietato in parte alle donne bianche non si dovrà fare. La sindaco di Parigi Anne Hidalgo ha comunicato via twitter la sua richiesta di annullamento del festival Nyansapo, evento “afrofemminista militante” che si dovrebbe svolgere nella capitale francese dal 28 al 30 luglio. Hidalgo condanna “con fermezza” l’iniziativa articolata su diversi “spazi”: uno “non misto di donne nere” che accoglie l’80 per cento dei partecipanti al festival, uno “non-misto di persone nere” e uno “aperto a tutti”. La primo cittadino si è riservata la possibilità di avviare un’azione “per discriminazione” contro l’associazione Mwasi, che cura il festival.

Il caso era scoppiato dopo la denuncia fatta da Wallerand de Saint-Just, presidente del Front national nella regione della Ile-de-France. Il politico ha chiesto alla sindaco ragioni di un evento “vietato ai Bianchi” ma organizzato nella cintura urbana parigina. L’annuncio di Hidalgo ha fatto scatenare il dibattito sui social, con l’appoggio di enti come la Lega internazionale contro il razzismo e l’antisemitismo (Licra) e di Sos razzismo.

Rispondi