L’Associazione Socio-Culturale Italiana del Portogallo Dante Alighieri (ASCIP) organizza le Giornate della cultura italiana, edizione 2017. Iniziative, conferenze, concerti, film e mostre si svolgeranno dal 2 all’11 giugno nei principali spazi della città di Oporto, a partire dal giorno della Festa della Repubblica Italiana. Il Segretario Generale della Dante, Alessandro Masi, su invito del Presidente di ASCIP, Generale Angelo Arena, parteciperà a diverse delle iniziative culturali proposte nel nome dell’Italia e dell’italofonia.

In particolare, il 3 giugno alle 18, Masi inaugurerà la mostra “Dove il Sì suona – Viaggio attraverso la lingua italiana”. L’esposizione resterà aperta al pubblico fino al 1° luglio, ed è stata curata dalla Società Dante Alighieri con la direzione scientifica del Prof. Luca Serianni, in collaborazione con il Comune di Oporto.

«La nuova edizione di Dove il Sì Suona, che riprende l’esposizione fiorentina del 2003, è un modo – sottolinea il Segretario Generale Masi – per sottolineare i fertili legami di cultura e di crescente amicizia che hanno caratterizzato e caratterizzano i rapporti italo-portoghesi. Si tratta anche di un’occasione per ricordare quanto sia importante ravvivare e sostenere i contatti tra tutte le nostre sedi, perché i Comitati SDA sono punti di contatto aperti al pubblico italofono e italofilo, e qui si incontrano le migliori espressioni dell’Italia e dell’italofonia, praticamente in tutto il mondo.»

L’esposizione, con due approfondimenti dedicati al pubblico lusitano, riprende la versione originariamente allestita nella Galleria degli Uffizi a Firenze (13 marzo 2003 – 6 gennaio 2004) e poi in forma itinerante per portare la storia dell’italiano, la definizione della norma, i rapporti con le altre lingue in diverse città italiane ed europee.

Venerdì 2 giugno, Festa della Repubblica Italiana, alle 11 il Segretario Generale Masi assisterà tra l’altro all’anteprima dello spettacolo “NapoliAMM – Napoli a modo mio” (aperto al pubblico nella stessa giornata, alle 21,30) e all’incontro con la poetessa portoghese Rosa Alice Branco, autrice del libro Il mondo in italiano.

Rispondi