La Commissione Bilancio della Camera ha espresso parere favorevole al progetto di legge che modifica il codice penale in materia di delitti contro il patrimonio culturale. Il parere favorevole alla Commissione Giustizia è condizionato, però, all’inserimento di una clausola di neutralità finanziaria riferita alle disposizioni contenute nel provvedimento stesso. Il testo in esame è quello riformulato dalla II Commissione e che ha riformulato il Ddl Franceschini-Orlando, la delega al governo presentata dai ministri dei Beni culturali e della Giustizia.

La relatrice Simonetta Rubinato, nell’illustrazione del testo, non ha formulato “osservazioni, anche in considerazione degli elementi desumibili dalla relazione tecnica riferita al testo originario. In proposito ritiene che andrebbe peraltro acquisita conferma che le ipotesi di confisca previste non comportino riflessi per la finanza pubblica”. La sottosegretaria Paola De Micheli, presente alla seduta, ha confermato che “le ipotesi di confisca previste dal provvedimento non risultano suscettibili di determinare effetti negativi per la finanza pubblica. Rileva comunque la necessità di introdurre, dopo l’articolo 5, una clausola di neutralità finanziaria riferita alle disposizioni contenute nel provvedimento”.

Il nuovo articolo

Per questa ragione il parere favorevole della V Commissione è condizionato all’inserimento di un articolo finale: “Art. 5-bis. (Clausola di invarianza finanziaria). 1. Le amministrazioni interessate provvedono all’attuazione delle disposizioni della presente legge con le risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente e, comunque, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica”.

2 Comments

  1. Pingback: Camera, da commissione Cultura parere favorevole a ddl Franceschini-Orlando - AgCult

  2. Pingback: Patrimonio culturale, Camera inizia esame ddl. Ferri: "Difendere elemento connotativo della nostra storia" - AgCult

Rispondi