La settimana della Cultura alla Camera vedrà l’esame di diverse proposte di legge tra cui le “Disciplina e promozione delle imprese culturali e creative”, il “Museo nazionale di psichiatria del San Lazzaro di Reggio Emilia” e il “Riconoscimento dell’inno di Mameli ‘Fratelli d’Italia’ quale inno ufficiale della Repubblica”. In Aula martedì torna l’Umbria Jazz, mentre giovedì è atteso in commissione un rappresentante del Mibact per rispondere alle interrogazioni di Marco Di Stefano (Sugli interventi di recupero dello stadio Flaminio di Roma) e Nunzia De Girolamo (Sui lavori di recupero del centro storico del comune di Frasso Telesino (BE) e sul ripristino dell’antica pavimentazione di Terravecchia). Sempre martedì diversi deputati della commissione Cultura interverranno al convegno “Scuola digitale e cultura diffusa”.

Martedì

In Aula torna la proposta di legge, prima firmataria Sereni, “Modifiche alla legge 20 dicembre 2012, n. 238, per il sostegno e la valorizzazione del festival Umbria Jazz”. Nel corso della seduta del 19 giugno, al relatrice Anna Ascani ha illustrato il provvedimento.

Alle 10, presso la Sala del Mappamondo di Palazzo Montecitorio si svolgerà il convegno promosso dalla commissione Cultura della Camera, “Scuola digitale e cultura diffusa”. L’appuntamento, introdotto dalla ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli e concluso dalla presidente della Commissione Flavia Piccoli Nardelli, si inserisce nel quadro delle iniziative collegate al 2018, anno europeo del patrimonio culturale. Il convegno sarà trasmesso in diretta webtv. Nel corso del convegno sono previsti gli interventi Martina De Luca (Dirigente, Mibact) sul “piano nazionale dell’educazione al patrimonio culturale”, e di diversi componenti della commissione Cultura: Anna Ascani (Pd) Luigi Gallo (M5S) Giancarlo Giordano (SI-Sel-Pos) Bruno Molea (CI) Bruno Murgia (Fdi -An) Marisa Nicchi (Articolo 1-Mdp) Milena Santerini (Des-Cd) Valentina Vezzali (Sc-Ala).

In commissione Cultura riprende alle 14,30 l’esame della proposta di legge, prima firmataria Anna Ascani (Pd), relativa alla Disciplina e promozione delle imprese culturali e creative”. La scorsa settimana la commissione Bilancio ha dato il parere positivo al testo chiedendo di recepire alcune correzioni.

A seguire la VII commissione riprende l’esame della proposta di legge, primo firmatario Antonio Distaso (Misto), che prevede l’istituzione del ’Premio biennale Giuseppe Tatarella’ e disposizioni in favore della biblioteca e dell’archivio storico della Fondazione Tatarella, per la conservazione della memoria del deputato scomparso l’8 febbraio 1999. Relatore del provvedimento è Roberto Rampi (Pd).

Mercoledì

In commissione Attività produttive prosegue l’esame della proposta di legge, primo firmatario Edoardo Fanucci (Pd), recante “Modifiche alla legge 24 ottobre 2000, n. 323, concernente la disciplina del settore termale, e istituzione della Giornata nazionale delle terme d’Italia”. Nel corso della seduta del 14 giugno il presidente della commissione, Guglielmo Epifani, ha reso noto che sono state presentate circa 90 proposte emendative, che non presentano problemi sotto il profilo dell’ammissibilità.

In commissione Cultura prosegue l’esame della pdl, primo firmatario Maino Marchi, “Istituzione della Fondazione del Museo nazionale di psichiatria del San Lazzaro di Reggio Emilia”. Nel corso della seduta del 28 giugno la presidente Flavia Piccoli Nardelli, d’intesa con la relatrice Vanna Iori, aveva chiesto un rinvio dell’esame per consentire alcuni approfondimenti sul testo.

Giovedì

Alle 14 in commissione Affari costituzionali tornano le proposte di legge abbinate sul “Riconoscimento dell’inno di Mameli ‘Fratelli d’Italia’ quale inno ufficiale della Repubblica”.

La commissione Bilancio esaminerà, in sede consultiva per la commissione Esteri, il disegno di legge relativo alla ratifica ed esecuzione di accordi di coproduzione cinematografica tra l’Italia e Brasile, Croazia, Israele e Ungheria”, già approvato dal Senato. Il provvedimento ha già ricevuto il parere favorevole della commissione Affari costituzionali e della commissione Cultura.

Dalle 9,15 un esponente del Mibact interverrà in commissione per rispondere alle interrogazioni di Marco Di Stefano (Sugli interventi di recupero dello stadio Flaminio di Roma) e Nunzia De Girolamo (Sui lavori di recupero del centro storico del comune di Frasso Telesino (BE) e sul ripristino dell’antica pavimentazione di Terravecchia).

Alle 14 la commissione in sede referente proseguirà l’esame della proposta di legge, primo firmatario Ermete Realacci, sulle “disposizioni per la promozione, il sostegno e la valorizzazione delle manifestazioni dei cortei in costume, delle rievocazioni e dei giochi storici”. Nell’ultima seduta, la presidente Piccoli Nardelli ha proposto l’abbinamento con la pdl C. 4402 Bechis, recante “Disposizioni per la promozione, la valorizzazione e il sostegno della musica popolare e amatoriale”. Il deputato Murgia ha inoltre ricordato che a seguito dell’approvazione di un emendamento a firma Rampelli al disegno di legge di bilancio 2017 (articolo 1, comma 627, della legge n. 232 del 2016), è stato istituito nello stato di previsione del Mibact il Fondo nazionale per la rievocazione storica, con una dotazione di 2 milioni di euro per ciascuno degli anni 2017, 2018 e 2019 “che potrebbe essere integrato con le risorse previste dalla proposta di legge in esame”.

Al termine si terrà l’indagine conoscitiva sulla bigliettazione degli spettacoli dal vivo. Previsto l’esame del documento conclusivo.

Articoli correlati:

Inno di Mameli, prosegue l’esame alla Camera: presentati 3 emendamenti

Inno di Mameli, la Camera ci riprova: proposta bipartisan per ufficializzare il “Canto degli Italiani”

Imprese culturali, allo studio incentivi nella Legge di Bilancio e l’Art Bonus per gli immobili

Imprese culturali, ok (con condizioni) dalla Bilancio. Ora si punta all’approvazione in Aula entro l’estate

Rievocazioni storiche, Realacci: Occorre fare sistema, hanno un potenziale unico

Camera, al via in commissione Cultura l’esame pdl in ricordo di Tatarella

Rispondi