Il deputato di Civici e innovatori Alberto Bombassei ha presentato un’interrogazione a risposta scritta al ministro dei Beni culturali in merito alla formazione di una “zona museale” all’interno dell’ex Monastero dei Neveri, in provincia di Bergamo. L’imprenditore vicentino ricorda nella sua interrogazione che “questo antichissimo complesso monumentale ha vissuto una lunga fase di restauri, con una conduzione di cantiere articolata su 13 anni che ha permesso di riportare alla luce un insediamento romano del Io secolo, con numerose tombe e sepolture di diversi periodi storici, dall’età romana appunto fino a quella rinascimentale. L’intenzione della proprietà è quella di realizzare una struttura museale che possa essere messa a disposizione della collettività, con l’esposizione di tutti i reperti originali ritrovati nell’ex convento, oggi in possesso della Soprintendenza regionale”.

A tal proposito, spiega, “un’istanza-progetto finalizzata alla formazione di una ‘zona museale’ all’interno dell’ex Monastero dei Neveri, a quanto consta all’interrogante, è stata indirizzata alla Soprintendenza nel maggio 2013, ma è purtroppo rimasta finora senza alcun concreto riscontro”. Per questo Bombassei chiede al ministro dei Beni culturali quali iniziative intenda assumere “al fine di dare riscontro all’istanza-progetto per la formazione della zona museale in tempi veloci e contribuire allo sviluppo e alla valorizzazione della provincia bergamasca”.

Rispondi