“Pieno sostegno alla proposta di una eventuale candidatura di Napoli per le Olimpiadi del 2028. È un’opportunità per la città, per il Mezzogiorno e un modo di riscattare l’Italia intera dopo il diniego di Roma. Sarebbe opportuno un patto tra Governo, Regione e Comune con la regia del Coni in modo da avanzare la candidatura in maniera coordinata e programmata”. A dirlo è Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo e deputato di Alternativa Popolare.

“Le Olimpiadi, come tutti i grandi eventi, – afferma il sottosegretario – sono uno straordinario strumento di marketing territoriale, portano un favorevole ritorno di immagine, positive ricadute economiche e un potenziamento dei flussi turistici. Sono una vetrina importantissima. L’esempio di Londra 2012 è emblematico: in Inghilterra, nella fase post evento, i flussi turistici si sono implementati dell’8%. Il turismo sportivo e dei grandi eventi è uno straordinario mezzo di promozione: i turisti arrivano attratti dall’evento ma poi ritornano per visitare il resto del Paese”.

E conclude: “La candidatura, da presentare entro il 2021, implicherebbe una progettualità che metterebbe in moto una serie di investimenti che favorirebbero il rilancio del territorio e migliorare le periferie. Inoltre, la decisione del Cio, che permette la disputa delle gare a una distanza superiore di 100 km tra le diverse sedi, permetterebbe di valorizzare un vasto territorio e non concentrare tutte le attività in una sola città”.

 

Rispondi