Francesca Jacobone, Simonetta Lux e Remo Tagliacozzo sono i nuovi componenti del Consiglio di Amministrazione di Zetema Progetto Cultura S.r.l., nominati con l’ordinanza n. 130 dell’8 agosto 2017 firmata dalla Sindaca di Roma Virginia Raggi. Questa mattina l’assemblea dei soci ha ratificato la nomina. In totale sono state ricevute 493 candidature per il CdA di Zètema. Lo ha comunicato una nota precisando che Francesca Jacobone è stata designata Presidente del Consiglio di Amministrazione e Remo Tagliacozzo Amministratore Delegato. Il CdA resterà in carica per una durata di tre esercizi.

Il nuovo cda

Francesca Jacobone dal 2006 è docente di Economia dei Sistemi Produttivi e Complementi di Economia dei Sistemi Produttivi presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Roma Tre. Ha maturato esperienze e conoscenze sia in ambito pubblico: membro CdA Enea, membro Consiglio Direttivo Apre, membro Segreteria Tecnica Miur, Presidente Distretto Tecnologico Nazionale sull’Energia; sia in ambito privato: “Vicepresident Europeo” Digital, “Vicepresident Europeo” Oracle, Presidente Ecofys Italia. Ha collaborato, in qualità di responsabile dei contratti di ricerca e rapporti con la Pubblica Amministraziione, con Igeam – Reti e Altran.

Remo Tagliacozzo, proviene dal Cira ScpA, Centro Italiano di ricerche aerospaziali, dove ha ricoperto l’incarico di Responsabile Affari legali societari & Corporate governance, Segretario del Consiglio di Amministrazione e dell’Assemblea dei soci nonchè membro dell’organismo di vigilanza ex D.lgs 231/01. Prima del 2009, ha ricoperto il ruolo di temporary manager in ambito strategico per la business unit Reply Consulting di Roma del Gruppo Reply e di Consulente di Direzione in Staff al Direttore Generale di Lombardia Servizi SpA per attività di Business process reeingineering. Ha sviluppato il suo percorso professionale anche in contesti multinazionali. Prima in Shared Medical System Italia (SMS –HS) dove ricopriva il ruolo di Controller, e poi per la divisione Health Service di Siemens dove ha assunto la posizione di Quality& Risk Manager ed infine di Cfo. Dal 2004 al 2008 ha ricoperto inoltre il ruolo prima di Cfo e poi di Ceo di Ter SpA, nel settore Itc e svolto il ruolo di Amministratore unico, Consigliere delegato e Compliance Officer ex D.lgs 231/01 in varie società del settore Itc.

Simonetta Lux è Honorary Professor della Sapienza Università di Roma dal 2011, nella quale è stata assistente ordinario dal 1971 al 1980, professore associato dal 1980 al 1990 circa, professore ordinario di Storia dell’arte contemporanea dal 1997 fino al 2010. Ha insegnato inoltre nelle Facoltà di Architettura e Design di Roma e di Conservazione dei Beni Culturali della Tuscia (professore ordinario dal 1990 circa al 1997). Ha progettato, ideato nel 1985, realizzato nel 1986, e diretto fino al 2010 (con intervalli) il Museo Laboratorio d’Arte Contemporanea (Mlac) nella Sapienza Università di Roma: un’istituzione volta alla integrazione di ricerca scientifica, formazione e ideazione artistica. Ha fondato nell’Università della Tuscia, negli anni del suo insegnamento nella Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, il Museo Laboratorio delle Arti Contemporanee. Dirige la rivista luxflux.net, partita nel 1990, con il progetto di rete reale/virtuale dell’arte contemporanea.

 

Articoli correlati:

Zetema, Ruberti: “stupito” da parole Bergamo, non capisco necessità di fare polemica

Cultura, Bergamo: Zetema non più “centro di potere” ma torna “società di servizi”

Turismo, Ruberti (Zetema): nel 2017 vendite card “Roma pass” +4%

3 Comments

  1. Pingback: Zetema, Ruberti: “stupito” da parole Bergamo, non capisco necessità di fare polemica - AgCult

  2. Pingback: Cultura, Bergamo: Zetema non più “centro di potere” ma torna “società di servizi” - AgCult

  3. Pingback: Zètema Progetto Cultura: insediato oggi il CdA - AgCult

Rispondi