palazzo corsini firenzeDal 23 settembre al primo ottobre Palazzo Corsini, a Firenze, presenta il progetto “Dall’Antiquario collezionista al Museo. Itinerari e visite per raccontare Firenze attraverso le collezioni e i grandi Antiquari che le hanno formate”. Alla diversificata offerta culturale fiorentina appartiene un nucleo di musei nati dalle donazioni di privati collezionisti che hanno condiviso, tra Otto e Novecento, residenze e collezioni. Per scoprire la storia di questi collezionisti viene proposto, nell’ambito della Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze, un calendario di visite condotte da guide con formazione specialistica nell’ambito dell’arte e dell’architettura. La proposta si impernia soprattutto su quelle realtà nate dall’apporto di celebri antiquari del passato al collezionismo, alla salvaguardia, alla riscoperta e valorizzazione di beni, artisti, ambiti storici e culturali. Dell’itinerario fanno parte il Museo Stefano Bardini, showroom ottocentesca, il Museo Horne che prende il nome dallo storico dell’arte, antiquario, collezionista e architetto inglese Herbert Percy Horne, il Museo di Palazzo Davanzati oggi conosciuto anche come Museo dell’Antica Casa Fiorentina, la Fondazione Salvatore Romano, il Museo Stibbert, e la Museo Casa Siviero.

Rispondi