“L’anno dei borghi sta dando risultati, registrando il 70% in più di visitatori nei piccoli centri e nelle zone rurali. Valorizzare e preservare i borghi italiani è un nostro preciso dovere ma anche un’opportunità: non dobbiamo realizzare nuove opere ma valorizzare ciò che abbiamo”. Lo ha dichiarato Dorina Bianchi, Sottosegretario al Turismo, a margine del convegno di Airbnb organizzato a Palermo.

“L’ospitalità diffusa è la risposta che meglio si adatta al patrimonio custodito negli splendidi borghi italiani e li rende unici. Delocalizza i flussi turistici dalle grandi città e aiuta a contrastare il fenomeno dello spopolamento dei piccoli comuni offrendo opportunità di lavoro per i nostri giovani in un settore che è meraviglioso e ricco di possibilità. Airbnb deve contribuire allo sviluppo armonico di questo fenomeno. I viaggiatori devono incontrarsi con i residenti e calarsi nella vita quotidiana del borgo così da poter vivere in pieno il turismo di tipo esperienziale”.

E aggiunge “Con la legge sui Piccoli Comuni, il Governo ha dato un segnale forte di sostegno allo sviluppo di queste aree e alla creazione anche di posti di lavoro. Si è infatti messo a disposizione un fondo di sviluppo sociale e strutturale pari a 100 mila euro da qui al 2023 per, interventi di riqualificazione dei centri storici, promozione e realizzazione di centri multiservizi e accesso alla banda ultra larga”

One Comment

  1. Pingback: Turismo, Airbnb lancia con Mibact e Anci il progetto "Borghi Italiani" - AgCult

Rispondi