spettacolo“Quella di oggi è, per lo spettacolo italiano, una giornata storica e attesa da anni”. Così Carlo Fontana, Presidente dell’AGIS – Associazione Generale Italiana dello Spettacolo -, commenta il via libera definitivo di questa mattina alla Camera del ddl riguardante “Disposizioni in materia di spettacolo e deleghe al Governo per il riordino della materia”. “La nuova legge – continua Fontana -, sarà fondamentale per la crescita di un settore vitale del nostro Paese come quello rappresentato dallo spettacolo dal vivo”. “Un personale apprezzamento – sottolinea il Presidente Agis – è per le norme quali l’incremento del Fondo Unico per lo Spettacolo; l’estensione dell’Art Bonus; l’aggiornamento della disciplina delle fondazioni lirico-sinfoniche, che godranno di un fondo specifico governato da nuovi criteri di erogazione dei contributi statali; e non ultimo il fatto di aver introdotto su altri settori norme ragionevoli ed equilibrate”. “Una legge – conclude Fontana – approvata a larga maggioranza e per la quale ringrazio sentitamente il Ministro Dario Franceschini unitamente ai relatori, la Senatrice Rosa Maria Di Giorgi e l’Onorevole Roberto Rampi”.

Sulla stessa linea Filippo Fonsatti, Presidente della Federazione dello Spettacolo dal Vivo, che esprime soddisfazione e apprezzamento per la determinazione con la quale il Governo, le Commissioni e il Parlamento hanno condotto l’iter legislativo: “Finalmente vengono riconosciute l’importanza strategica del settore e l’organicità delle nostre molteplici funzioni. È una solida legge di principi – prosegue Fonsatti – sulla quale basare, dal punto di vista normativo, decreti attuativi di prospettiva che riconoscano l’eccezione culturale alle nostre imprese e, dal punto di vista economico, un progressivo aumento del Fus che garantisca il definitivo rilancio dello spettacolo dal vivo”.

Rispondi