reggia di caserta“Abbiamo ottenuto risultati straordinari in termini di visitatori: nel 2017 raddoppieremo i numeri del 2014. In due anni abbiamo già raddoppiato le entrate: 5,5 milioni di euro. Il personale costa circa 8 milioni. Prima la Reggia si finanziava per il 30%, oggi siamo al 50%. I servizi aggiuntivi portano entrate per quasi 600 mila euro”. Lo ha detto Mauro Filicori, direttore della reggia di Caserta nel corso dell’evento organizzato dal Ministero dei Beni Culturali per fare il punto a due anni dalla nomina dei primi direttori dei Musei statali autonomi previsti dalla riforma Franceschini. “La Reggia – ha ricordato Filicori – è un gigantesco cantiere. C’è stato un investimento importante e abbiamo cominciato il processo di liberazione da tutte le presenze non culturali nella Reggia”. Filicori ha poi ricordato le risorse investite sul museo da parte del Governo: “Grandi lavori per 40 milioni, più 20 che arriveranno, più altri 7 di questi giorni”. Nonostate questo, ha ammesso Filicori, “non siamo ancora in grado di portare la Reggia in condizioni di funzionamento ordinario adeguato. Ereditiamo tanti anni di trascuratezza”. Infine, definendosi “un direttore da marciapiede”, ha sottolineato l’impegno sui social e i tanti eventi organizzati nel museo “prendendoci anche qualche insulto”.

Rispondi