mibact collegio romano culturaCon decreto del ministro Franceschini è stata disposta una variazione compensativa pari a circa 600 mila euro dello stato di previsione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Il decreto contiene in allegato il prospetto del “Fondo da ripartire per provvedere ad eventuali sopravvenute maggiori esigenze di spese per l’acquisto di beni e servizi” dettagliato nei capitoli di spesa interessati e nei relativi finanziamenti previsti in compensazione. Il primo capitolo di spesa è relativo al settore Musei per un importo pari a circa 440 mila euro. Si fa in particolare riferimento alle “spese per attività museale di promozione culturale per mostre ed esposizioni nazionali ed internazionali” e alle “spese per il funzionamento dei musei e dei luoghi della cultura statali”. Altro capitolo di spesa rifinanziato per un importo pari a circa 160 mila euro è quello relativo all’organizzazione del Ministero e, nello specifico, alle “spese per la manutenzione ordinaria degli immobili” e alle “spese per la gestione e la manutenzione del sistema informativo automatizzato del Ministero”.

Lo stato di previsione della spesa del Ministero era stato definito nell’apposita tabella del bilancio di previsione dello Stato emanato con decreto del Ministero dell’economia e delle finanze il 27 dicembre 2016. Tale stato di previsione si riferisce all’anno finanziario 2017 e al triennio 2017-2019. Le risorse economico-finanziarie a disposizione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo erano state poi assegnate ai titolari dei Centri di responsabilità amministrativa individuati dallo stesso stato di previsione con decreto del ministro Franceschini dello scorso 4 gennaio.

Tags:

Rispondi