Parte la seconda gara del progetto Valore Paese-Cammini e Percorsi per assegnare 48 immobili pubblici in concessione di valorizzazione a chi proporrà un valido programma di investimento e riqualificazione per recuperare castelli, ville, masserie ed edifici rurali distribuiti sui percorsi ciclopedonali e sui tracciati storico-religiosi italiani. Prosegue quindi il cammino dell’iniziativa dell’Agenzia del Demanio, sostenuta dal Mibact e dal Mit, che ha l’obiettivo di promuovere il turismo lento attraverso la rigenerazione di immobili inutilizzati, inseriti in suggestivi contesti paesaggistici e naturali, grazie ad investimenti capaci di trasformarli in nuovi contenitori di attività e servizi per i viaggiatori. Il secondo bando è stato presentato nella Libreria del Touring Club Italiano a Roma dal Direttore dell’Agenzia, Roberto Reggi, alla presenza del Sottosegretario di Stato del Ministero dell’Economia e delle Finanze, Pier Paolo Baretta, del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, e del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini.

“Questa iniziativa del Demanio rientra nel contesto della strategia del paese, i cui risultati si iniziano a vedere. Ci sono tutti gli ingredienti per una ricetta di successo, fatta di qualità e bellezza, un unicum in tutto il mondo”, ha sottolineato Delrio.

“Si abusa spesso della definizione ‘fare squadra e sistema’, però in questa legislatura abbiamo iniziato a definire insieme una strategia del sistema paese e questo ha fatto sì che ognuno potesse mettere la propria esperienza all’interno di un disegno condiviso”, ha spiegato Franceschini. Quando si parla di turismo, ha sottolineato, “non siamo più di fronte soltanto a un’opportunità, ma siamo di fronte a un’urgenza assoluta, dobbiamo infatti governare una crescita impetuosa. I numeri cresceranno ancora nei prossimi anni, c’è un dato strutturale di nuovi turisti che vogliono venire in Italia. Abbiamo il problema di uscire da questo paradosso, cioè abbiamo luoghi affollati che devono regolare i flussi, e contemporaneamente luoghi meravigliosi che non attraggono il turismo internazionale. L’Italia – ha concluso – deve puntare su un turismo ‘lento’, intelligente, sostenibile e che porta ricchezza e questo bando va in questa direzione”.

IL SECONDO BANDO DEL PROGETTO CAMMINI E PERCORSI

Da oggi fino al 16 aprile 2018 su www.agenziademanio.it è possibile scaricare i bandi riferiti alle strutture proposte, la “Guida al bando” e tutta la documentazione riguardante i 16 immobili di proprietà dello Stato in gara. Contestualmente, e nei prossimi giorni, anche gli altri Enti locali coinvolti pubblicheranno sui rispettivi siti istituzionali i bandi dei 32 beni di loro proprietà inseriti nell’iniziativa.

I bandi sono aperti a tutti, anche agli stranieri, e per partecipare alla gara è necessario presentare una proposta che preveda un progetto sostenibile di riqualificazione e riuso del bene e l’offerta di un canone di concessione per un determinato arco temporale, fino ad un massimo di 50 anni.

Per aggiudicarsi la gara saranno fondamentali gli elementi qualitativi contenuti nell’offerta tecnica del progetto – ipotesi di recupero e riuso, opportunità turistica, sostenibilità ambientale ed efficienza energetica – che incideranno per il 70%, mentre gli elementi quantitativi contenuti nell’offerta economico-temporale, canone d’affitto e durata, incideranno per il 30%.

Sono coinvolti in questo bando molti degli immobili che nei mesi scorsi hanno suscitato l’interesse della stampa italiana ed internazionale e gli imprenditori di tutto il mondo. In gara, tra gli altri, ci sono infatti il Castello di Blera vicino Viterbo (sulla Via Francigena), due masserie in Puglia (sulla Ciclovia Acqua), un ex molino in Lombardia (sulla Ciclovia VEnTO), il Castello Alimonda vicino Gorizia e il Castello di Montefiore a Recanati (su tracciati locali) ed il Fortilizio dei Mulini a Spoleto (sul Cammino di Francesco).

Proprio in questi giorni tra l’altro, è alle battute finali il primo bando di Cammini e Percorsi riguardante case cantoniere, torri, ex caselli ferroviari e piccoli edifici proposti in concessione gratuita a imprese, cooperative e associazioni costituite in prevalenza da under 40. Prevista già per il prossimo 13 dicembre la prima seduta pubblica della commissione di gara per dare evidenza delle proposte di offerta ricevute.

Articoli correlati:

Cammini, Baretta: Valorizzare immobili enti locali è impegno da portare avanti

I 16 BENI DELLO STATO IN GESTIONE ALL’AGENZIA DEL DEMANIO:

1 – BASILICATA – Casa Cantoniera, Montescaglioso (MT)

2 – BASILICATA – Comando Stazione Forestale, Atella (PZ)

3 – EMILIA ROMAGNA – Casa di Guardia, Bologna (BO)

4 – EMILIA ROMAGNA – Birreria della Caserma Mameli, Bologna (BO)

5 – EMILIA ROMAGNA – Casermetta Ca d’Olmo, Ferrara (FE)

6 – FRIULI VENEZIA GIULIA – Caserma G.d.F. Scriò – Dolegna del Collo (GO)

7 – LAZIO – Castello di Blera (loc. Civitella Cesi), Blera (VT)

8 – LIGURIA – Casa Falcinelli, Arcola (SP)

9 – LOMBARDIA – Molino, Certosa di Pavia (PV)

10 – MARCHE – Casa Nappi, Loreto (AN)

11 – TOSCANA – Fabbricato Rustico, Lucca (LU)

12 – TOSCANA – Edificio Residenziale, Pistoia (PT)

13 – VENETO – Caserma G.d.F. Alberoni, Venezia (VE)

14 – VENETO – Batteria Angelo Emo, Venezia (VE)

15 – VENETO – Batteria Marco Polo, Venezia (VE)

16 – VENETO – Stazione di Salionze, Valeggio sul Mincio (VR)

I 32 BENI DEGLI ENTI TERRITORIALI:

17 – ABRUZZO – Casa Medioevale a Poggio Picenze – Proprietà: Comune di Poggio Picenze (AQ)

18 – BASILICATA – Grancia Santa Maria del Vetrano – Proprietà: Comune di Montescaglioso (MT)

19 – BASILICATA – Casina – Proprietà: Provincia di Potenza (PZ)

20 – EMILIA ROMAGNA – Ex Scuole Elementari – Proprietà: Comune di Castelvetro Piacentino (PC)

21 – EMILIA ROMAGNA – Ex Scuola Santa Margherita – Proprietà: Comune di Fidenza (PR)

22 – FRIULI VENEZIA GIULIA – Castello Alimonda – Proprietà: Comune di Sagrado (GO)

23 – LOMBARDIA – Forte Ardietti (Parte) – Proprietà: Comune di Ponti sul Mincio (MN)

24 – MARCHE – Castello di Montefiore – Proprietà: Comune di Recanati (MC)

25 – PIEMONTE – Casa degli Archi – Proprietà: Comune di Morano sul Po (AL)

26 – PIEMONTE – Castelletto – Proprietà: Comune di San Mauro Torinese (TO)

27 – PUGLIA – Ostello della Gioventù, Bari (BA) – Proprietà: Regione Puglia

28 – PUGLIA – Colonia Bianchi, Fasano (BR) – Proprietà: Regione Puglia/Comune di Fasano

29 – PUGLIA – Colonia Coppolicchio, Fasano (BR) – Proprietà: Regione Puglia/Comune di Fasano

30 – PUGLIA – Masseria Dolce Morso, Mottola (TA) – Proprietà: Regione Puglia

31 – PUGLIA – Ostello, Brindisi (BR) – Proprietà: Regione Puglia/Comune di Brindisi

32 – PUGLIA – Palazzina in Villa Bonelli – Proprietà: Comune di Barletta (BT)

33 – PUGLIA – Scuola Rurale – Proprietà: Comune di Barletta (BT)

34 – PUGLIA – Locanda dello Stallone – Proprietà: Comune di Margherita di Savoia (BT)

35 – PUGLIA – Masseria Cocola – Proprietà: Comune di Ugento (LE)

36 – SARDEGNA – Caserma Carabinieri – Proprietà: Comune di Ozieri (SS)

37 – SARDEGNA – Presidio Militare – Proprietà: Comune di Ozieri (SS)

38 – SARDEGNA – Struttura Polivalente – Proprietà: Comune di Bosa (OR)

39 – SARDEGNA – Casermetta CC Su Grumene – Proprietà: Comune di Nuoro (NU)

40 – SARDEGNA – Casermetta CC Marreri – Proprietà: Comune di Nuoro (NU)

41 – SARDEGNA – Ex Scuola Materna – Proprietà: Comune di Nuoro (NU)

42 – SARDEGNA – Ex Scuola Elementare – Proprietà: Comune di Nuoro (NU)

43 – UMBRIA – Fortilizio dei Mulini – Proprietà: Comune di Spoleto (PG)

44 – UMBRIA – Colonia del Popolo – Proprietà: Comune di Spoleto (PG)

45 – VENETO – Casa del Fascio – Proprietà: Comune di Ficarolo (RO)

46 – VALLE D’AOSTA – Edificio Residenziale – Proprietà: Comune di Montjovet (AO)

47 – VALLE D’AOSTA – Casa Milesi – Proprietà: Comune di Montjovet (AO)

48 – VALLE D’AOSTA – Casa Deffeyes – Proprietà: Comune di Aosta (AO)

VAI ALLA PAGINA DEDICATA AL PROGETTO CAMMINI E PERCORSI:

Cammini e percorsi

VAI AI BANDI DI GARA:

Cammini e Percorsi – Bandi di concessione/locazione di valorizzazione

Rispondi