Mattarella“La distribuzione del libro va sostenuta, le librerie difese, le biblioteche incentivate. È un immenso patrimonio che va reso fruibile per la crescita della società”. Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio di saluto alla sedicesima edizione di “Più libri più liberi”, letto durante l’inaugurazione della fiera al centro convegni “La Nuvola”, a Roma. Mattarella ricorda “la ricchezza del nostro patrimonio culturale: i libri sono un giacimento sterminato per comprendere la vita e attraversarla, leggere – sottolinea il Capo dello Stato – non è solo un arricchimento personale, ma una risorsa per la società, un bene comune, un antidoto all’appiattimento”. “La lettura – ha sottolineato ancora Mattarella nel suo messaggio di saluto – è una porta sul mondo che ci apre alla conoscenza di esperienza lontane, che ci mostra cose vicine che non avevamo notato o capito. Leggere ha a che fare con la libertà e gli spiriti liberi, e con la speranza.” “Un maggior numero degli editori quest’anno e la prestigiosa sede della Nuvola sono un segno del successo di una manifestazione che promuove con coraggio e fatica la cultura”, conclude Mattarella.

Rispondi