logo-MIGRARTI-MIBACTUn milione e mezzo di euro per progetti di cinema e spettacolo che favoriscano l’integrazione dei migranti: sono online i bandi “Spettacolo” e “Cinema” della terza edizione di MigrArti, iniziativa promossa dal ministero dei Beni culturali con l’obiettivo di contribuire alla valorizzazione e alla diffusione delle culture di provenienza delle comunità di immigrati stabilmente residenti in Italia, nell’ottica dello sviluppo della reciproca conoscenza, del dialogo interculturale e dell’inclusione sociale. Le domande possono essere presentate attraverso una piattaforma online attiva dal 15 dicembre; la scadenza è il 10 gennaio. Un’attenzione particolare all’Anno europeo del patrimonio culturale: entrambi i bandi prevedono il “Premio Anno del patrimonio culturale”.

“MIGRARTI – SPETTACOLO”

Il bando “MigrArti – Spettacolo”, promosso dalla Direzione Generale Spettacolo, mette a disposizione 750mila euro per progetti di teatro, danza e musica presentati da organismi professionali dello spettacolo dal vivo che promuovono iniziative dedicate alla pluralità delle culture presenti oggi in Italia. I progetti artistici dovranno presentare un prodotto finale mono o pluridisciplinare, a carattere inedito e con rappresentazione pubblica, prevedendo un percorso a carattere laboratoriale con la partecipazione e il coinvolgimento di immigrati. Sarà data particolare attenzione alle proposte che favoriranno la partecipazione di giovani di seconda generazione in ruoli creativi e di rilievo nell’interpretazione ed esecuzione del lavoro. I progetti saranno valutati da una Commissione nominata dal Mibact: i primi vincitori parteciperanno al Premio MigrArti Spettacolo 2018 che intende dare visibilità alle proposte i cui processi di lavoro e gli esiti finali hanno espresso con particolare efficacia e originalità la capacità delle arti della scena di essere strumento di valorizzazione e diffusione delle culture.

In occasione dell’Anno europeo del patrimonio culturale, inoltre, tutti i progetti vincitori avranno la possibilità di partecipare al “Premio Anno del patrimonio culturale” che sarà consegnato in occasione del Premio MigrArti Spettacolo. Sono selezionati e ammessi alla competizione i progetti che, nel raccontare storie di integrazione, hanno saputo meglio rappresentare e valorizzare il patrimonio culturale europeo, ponendo l’accento sul modo in cui la condivisione e la fruizione del patrimonio culturale possono essere determinanti per l’integrazione e l’accoglienza di persone provenienti da parti del mondo culturalmente distanti dal nostro Paese.

Per consultare il bando “MigrArti – Spettacolo”:

http://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/documents/1512387232742_2017_12_04_12_21_17.pdf

“MIGRARTI – CINEMA”

Il bando “MigrArti – Cinema”, promosso dalla Direzione Generale Cinema, mette a disposizione 750mila euro per rassegne che promuovano cinematografie estere poco note e diffuse con ingresso a titolo gratuito; rassegne di film che trattino il tema dell’integrazione degli stranieri in Italia e in particolare delle seconde generazioni; cortometraggi di finzione, di carattere documentaristico o di animazione. I progetti presentati dovranno contenere una specifica proposta mirata al coinvolgimento del pubblico, con particolare richiamo alle seconde generazioni e alla comunità di immigrati stabilmente residenti sul territorio di riferimento. Le richieste di contributo ammesse saranno valutate da una Commissione – nominata con decreto dal ministro – che potrà procedere anche ad audizioni di tutti o parte dei soggetti che hanno presentato la domanda. La DG Cinema, in collaborazione con la Fondazione Biennale di Venezia, ha disposto la possibilità per i soli cortometraggi di finzione e per i documentari vincitori del bando MigrArti, di partecipare al Premio MigrArti Venezia, che si terrà in occasione della 75esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

I cortometraggi che partecipano al Premio MigrArti Venezia concorrono inoltre al “Premio Anno del Patrimonio culturale”. Il riconoscimento fa parte delle iniziative organizzate dal ministero in occasione dell’Anno europeo del patrimonio culturale ed è assegnato al cortometraggio che, nel raccontare storie di integrazione, ha saputo meglio rappresentare e valorizzare il patrimonio culturale europeo. Il vincitore sarà annunciato in occasione del Premio MigrArti Venezia.

Indetta anche la sezione MigrArti Rai Cinema. Dopo le proiezioni dei cortometraggi di MigrArti Venezia, Rai Cinema metterà a disposizione del pubblico i cortometraggi (su raicinemachannel.it) e ne selezionerà uno acquisendone i diritti free tv e free vox per tre anni, a fronte di un importo di tremila euro. La DG Cinema, inoltre, in collaborazione con il Festival Cartoons on the Bay – promosso dalla Rai e organizzato da Rai Com – darà la possibilità ai cortometraggi di animazione, vincitori del bando MigrArti, di presentare al Festival internazionale d’animazione televisiva e cross-mediale (aprile 2018) i propri progetti. Nel corso dell’edizione 2018 di Cartoons on the Bay verranno proiettati i cortometraggi vincitori del Premio MigrArti Cartoon 2017 e verranno presentati i vincitori dell’attuale bando, che a loro volta saranno proiettati nell’edizione Cartoons on the Bay 2019. La Commissione potrà anche assegnare alcune menzioni speciali a sceneggiature meritevoli non beneficiarie del bando. In particolare, la “Menzione speciale corto G2” ha l’obiettivo di permettere ai giovani artisti di partecipare a Festival che abbiano esperienza nazionale in tema di scouting, al fine di favorire il più possibile l’effettiva realizzazione del corto proposto all’interno di MigrArti Cinema.

Per consultare il bando “MigrArti – Cinema”:

http://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/documents/1512567442386_Bando_MigrArti_terza_edizione_.pdf

Rispondi