locandina 5 stelleSi terrà lunedì 18 ottobre alle 14,30 (Sala dell’Istituto di Santa Maria in Aquiro, Roma) il convegno “I professionisti dimenticati: lavorare nei Beni culturali”, un incontro aperto al pubblico con esperti e professionisti del settore per il rilancio e le nuove prospettive di un comparto trainante dell’economia e dello sviluppo in Italia. Organizzato dalla senatrice Michela Montevecchi, portavoce del M5S a Palazzo Madama e componente della Commissione Beni culturali, il convegno si propone di mettere a confronto le esperienze di professionisti afferenti alle diverse articolazioni dello strategico settore, dall’Archeologia ai Restauri, fino ai Musei, Biblioteche, Archivi e tanto altro, per una puntuale disamina delle criticità determinate da un governo che in questi anni ha negletto il ruolo portante di queste professioni per il Paese, con l’obiettivo di mettere in campo una serie di proposte finalizzate al rilancio del ruolo-chiave dei professionisti nel Beni culturali fin dalla prossima legislatura.

“In Aula e in Commissione – osserva la senatrice Montevecchi – in questi cinque anni abbiamo sollecitato il Governo all’avvio di provvedimenti tesi ad implementare le dinamiche occupazionali ed evolutive del comparto Beni culturali, dimostrando anche con i numeri, e grazie al contributo di studiosi di primo piano, come per un Paese qual è l’Italia, ricco di un inestimabile patrimonio artistico, la bellezza sarà la chiave di volta dello sviluppo. Il risultato, anche nell’ultima Finanziaria, sono stati gli ulteriori “tagli” che paralizzano il futuro, costringendo ad emigrare i tanti giovani talenti italiani di eccellenza che abbiamo formato nelle nostre Accademie, scuole specializzate, Università”.
Di qui l’esigenza di aprire un tavolo di confronto quale quello che si terrà il 18 dicembre prossimo nell’autorevole cornice della Sala Isma in Santa Maria in Aquiro.

Con la senatrice Montevecchi ci saranno Giuliana Galli, direttore a contratto del Parco Archeologico Appia Antica, la restauratrice Silvia Mangionello, la professoressa Lucinia Speciale, docente di Storia dell’Arte all’Università del Salento, Michela Procaccia della Direzione generale Archivi, Francesca Cadeddu del direttivo Associazione Italiana Biblioteche e Tommaso Muccio, presidente Federazione Italiana Guide Turistiche di Bologna.

Rispondi