mibact collegio romano culturaIl ministero dei Beni culturali proceda con le assunzioni dei candidati idonei del concorso pubblico per l’assunzione a tempo indeterminato di 500 funzionari, con lo “scorrimento” della relativa graduatoria assicurando così la celere assunzione tanto dei vincitori quanto degli idonei. E’ quanto scrive Tiziana Ciprini (M5S) in un’interrogazione indirizzata al Mibact, nella quale chiede inoltre quali tempi preveda il ministro per “l’assunzione degli idonei del concorso”.

Nel luglio 2017, ricorda la deputata pentastellata, “la Commissione interministeriale Ripam, preso atto della conclusione dell’iter concorsuale per i profili oggetto del bando, autorizzava la pubblicazione delle relative graduatorie per i profili di funzionari archeologi, storici dell’arte, archivisti, demoetnoantropologi, promozione e comunicazione, bibliotecari, antropologi. Gli idonei del concorso potrebbero essere utilizzati per coprire i sempre maggiori servizi cui deve rispondere il Ministero, tanto più che risulterebbe una carenza di personale presso il Mibact. Tuttavia il ministero non ha ancora provveduto allo ‘scorrimento’ della graduatoria”

“Eppure, lo scorrimento della graduatoria del concorso consentirebbe al Ministero – in base al principio di economicità e speditezza dell’azione amministrativa – anche un notevole risparmio economico e di tempo così ovviando all’eventuale assunzione di ‘precari’ ovvero ai costi derivanti dalla gestione di ulteriori procedure di reclutamento di personale amministrativo”, conclude la Ciprini.

Rispondi