E’ aperto il bando di Europa creativa – sottoprogramma Media – per la promozione di opere europee audiovisive online. Con una dotazione complessiva di 9,4 milioni di euro, il bando finanzia tre tipologie di interventi:

· Azioni quali la promozione digitale, il marketing, il branding, il tagging e lo sviluppo di nuove offerte di servizi di VOD esistenti che offrono la maggior parte dei film europei. L’obiettivo dell’azione è quello di migliorare la visibilità, la reperibilità e il pubblico globale di opere audiovisive europee

· Sostegno allo sviluppo di pacchetti “Online Ready”

· Strategie innovative per la distribuzione e la promozione di opere audiovisive europee, tra cui iniziative che, concentrandosi su strategie partecipative, raggiungono un pubblico più vasto con film europei

Possono partecipare al bando – con scadenza il 5 aprile 2018 – i soggetti giuridici (aziende private, organizzazioni senza scopo di lucro, associazioni, enti di beneficenza, fondazioni, comuni/consigli comunali) che abbiano sede in uno dei Paesi partecipanti al sottoprogramma Media. I progetti ammissibili sono valutati sulla base di quattro criteri: pertinenza e valore aggiunto europeo; qualità delle attività; diffusione dei risultati del progetto, incidenza e sostenibilità; organizzazione della squadra di progetto.

LE PRIORITA’ DEL SOTTOPROGRAMMA MEDIA

Nell’ambito dell’obiettivo specifico di promuovere la circolazione transnazionale, due delle priorità del sottoprogramma Media sono sostenere il marketing, il branding e la distribuzione transnazionali di opere audiovisive su tutte le piattaforme diverse dalle sale cinematografiche e promuovere nuove forme di distribuzione per consentire lo sviluppo di nuovi modelli di business. Il sottoprogramma sostiene l’istituzione di sistemi di sostegno alla distribuzione di film europei non nazionali attraverso la distribuzione nelle sale cinematografiche e su altre piattaforme; alle attività di vendita internazionale, in particolare la sottotitolazione, il doppiaggio e l’audio-descrizione delle opere audiovisive; alle azioni innovative di sperimentazione di nuovi modelli e strumenti d’impresa in settori destinati a essere influenzati dall’introduzione e dall’utilizzo delle tecnologie digitali.

Rispondi