La regione Marche, “in aperto contrasto con la legge sulle ferrovie turistiche, vorrebbe installare sul sedime della ferrovia Fano-Urbino una pista ciclabile. Il sedime è di proprietà di Rete ferroviaria italiana e ha un’ampiezza di pochi metri”. Per queste ragioni, il deputato del Movimento 5 Stelle, Andrea Cecconi, chiede ai ministeri dei Trasporti, dei Beni culturali e dell’Economia “quali siano gli orientamenti in relazione a quanto esposto in premessa e se intendano assumere ogni iniziativa di competenza per verificare la conformità del progetto alle vigenti normative ferroviarie”.

Rispondi