L’Unione europea sarà ospite d’onore alla New Delhi World Book Fair (NDWBF) che si svolgerà dal 6 al 14 gennaio in India. Con l’obiettivo di promuovere i legami culturali e letterari tra l’India e l’Ue, sono stati organizzati forum, seminari professionali e settoriali, eventi e dibattiti; sarà proposta, inoltre, una ricca varietà di libri europei. Con il sostegno della Commissione europea, inoltre, voleranno in India cinque autori vincitori del premio dell’Unione europea per la Letteratura: la partecipazione è organizzata in collaborazione con la Piattaforma diplomatica culturale, la delegazione dell’UE in India e le organizzazioni locali. La New Delhi World Book Fair ha un prestigio paragonabile a quello delle fiere del Libro di Francoforte, Londra, Varsavia o Parigi, ed è diventata uno dei maggiori eventi nel mondo dell’editoria. Offre opportunità di business nel settore delle industrie culturali e creative e attira ogni anno importanti case editrici aprendo una porta verso il mondo editoriale dell’Asia meridionale e dell’Europa. In crescita il legame tra la letteratura europea e quella indiana: molti Paesi ed editori europei, infatti, frequentano la Fiera indiana ogni anno. I cinque autori protagonisti in India saranno Kallia Papadaki (Grecia); Selja Ahava (Finlandia); Jasmin B. Frelih (Slovenia); Osvalds Zebris (Lettonia); David Machado (Portogallo).

IL PREMIO DELL’UE PER LA LETTERATURA

Il premio dell’Unione europea per la Letteratura è un’iniziativa annuale per il riconoscimento dei migliori autori emergenti in Europa. Avviato nel 2009 dalla Commissione europea, il premio è aperto ai Paesi aderenti al programma Europa creativa. Il riconoscimento è organizzato da un consorzio costituito dalla Federazione europea dei librai, dal Consiglio degli scrittori europei e dalla Federazione degli editori europei.

Rispondi