mibact-ministero cultura

Sono stati nominati, con decreto ministeriale, i componenti della Commissione per il deposito legale. La Commissione – che ha sede presso la Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali – ha compiti consultivi, di controllo e monitoraggio in materia di deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all’uso pubblico.

In particolare, la Commissione sarà composta da Paola Passarelli, direttore generale Biblioteche e Istituti Culturali, Arturo D’Antonio, rappresentante del Ministro per la semplificazione e la Pubblica Amministrazione, Andrea De Pasquale, direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, Luca Bellingeri, direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, Massimo Pistacchi, direttore dell’Istituto Centrale per i Beni Sonori ed Audiovisivi, Maria Antonella Fusco, direttore dell’Istituto Centrale per la Grafica, Daniela Currò, conservatore della Cineteca Nazionale, Raffaele Piccirillo, direttore della Biblioteca Centrale Giuridica del Ministero della Giustizia, Alberto Ferraboschi, responsabile Archivi contemporanei e storia locale della Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia (in rappresentanza dell’ANCI), Wilma Leone, responsabile del Servizio Conservazione e valorizzazione del sistema museale e del patrimonio librario della Provincia di Salerno (in rappresentanza dell’UPI), Fausta Bressani, direttore dell’Unità Organizzativa Promozione e Valorizzazione culturale della Direzione Beni attività culturali e sport della Regione Veneto (in rappresentanza del Coordinamento delle Regioni e delle Province autonome).

La partecipazione alla Commissione è a titolo gratuito in quanto ai componenti non sono attribuiti gettoni, indennità e rimborsi di alcun genere.

IL RUOLO DELLA COMMISSIONE

La Commissione è stata istituita dal “Regolamento recante norme in materia di deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all’uso pubblico” (decreto del Presidente della Repubblica n. 252/2006), attuativo delle disposizioni della legge 106/2004, contenente “Norme relative al deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all’uso pubblico”.
Sono oggetto di deposito obbligatorio – cd. deposito legale – “i documenti destinati all’uso pubblico e fruibili mediante la lettura, l’ascolto e la visione, qualunque sia il loro processo tecnico di produzione, di edizione o di diffusione” al fine di conservare la memoria della cultura e della vita sociale italiana. La Commissione è uno degli strumenti di controllo – insieme agli Istituti depositari verificano gli adempimenti degli obblighi di deposito legale relativamente ai documenti di propria competenza – istituiti dal Regolamento in attuazione della legge.

La Commissione ha compiti consultivi, di controllo e monitoraggio ed esprime, su richiesta della Direzione generale Biblioteche e Istituti culturali, pareri sulle problematiche specifiche derivanti dall’attuazione della legge 106/2004. Essa propone anche linee guida e di indirizzo al Mibact al fine anche di individuare nuove categorie di documenti e di stabilire criteri e modalità di esenzione.

Approfondimenti:

Decreto di nomina dei componenti: http://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/documents/feed/pdf/D.M.%2019%20GENNAIO%202018%20REP.%2039-imported-75645.pdf

Rispondi