Giuliano Vole Convenzione FaroIl Parlamento “non ha purtroppo ratificato in questa legislatura la Convenzione di Faro, mi auguro che il prossimo Parlamento ponga tra le priorità questa ratifica”. Questo l’appello lanciato da Giuliano Volpe, presidente del Consiglio superiore dei Beni culturali, nel corso del convegno “La cultura e il ruolo sociale delle Fondazioni. Promozione culturale, ricerca, memoria, welfare”, organizzato al Senato dalla Fondazione Benetton. “Conosco e apprezzo molto il lavoro della fondazione Benetton e di altre fondazioni: trovo che il lavoro che le tante fondazioni svolgono nel nostro Paese sia un lavoro fondamentale e in linea con lo spirito delle riforme dei beni culturali in atto in questi anni. Riforme che tentano di superare alcune contrapposizioni che hanno bloccato il mondo dei beni culturali, come la contrapposizione inesistente tra tutela e valorizzazione dei beni culturali, così come la contrapposizione tra pubblico e privato. L’Italia ha un patrimonio culturale assai diffuso, un patrimonio enorme, composto dai tanti luoghi della cultura e dai tanti spazi, oltre ai musei. Per poter tutelare e rendere fruibile questo patrimonio è prezioso il lavoro delle fondazioni”, ha spiegato Volpe.

One Comment

  1. La ratifica della Convenzione di Faro rappresenterà un grande passo avanti nel rapporto tra il pubblico ed i privati nella promozione della cultura in Italia.
    Il ‘cuore’ della Convenzione rilancia progresso e civiltà. Perché da troppi anni attendiamo la ratifica ?

Rispondi