Campidoglio Roma“Ho firmato oggi due importanti delibere che sottoporrò all’approvazione della Giunta a breve. Le linee guida per il Bando dell’Estate Romana 2018 e una iniziativa integralmente nuova, Eureka, un avviso pubblico per selezionare progetti di promozione della scienza meritevoli del sostegno dell’Amministrazione Capitolina”. Lo annuncia il Vicesindaco con delega alla Crescita Culturale Luca Bergamo. A seguito dell’approvazione delle due nuove delibere – che la Giunta discuterà entro metà febbraio – saranno tempestivamente emessi due avvisi pubblici per raccogliere i progetti. “Eureka Roma 2018” è la novità promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale, che dal 19 aprile al 3 giugno, – attraverso la selezione e il sostegno a proposte progettuali – vuole sostenere una programmazione dedicata alla divulgazione della scienza quale parte essenziale del patrimonio culturale di Roma. Come per l’Estate Romana e Contemporaneamente Roma, anche per Eureka si punta a diffondere su tutto il territorio attività, appuntamenti, eventi.

LE NOVITA’

Per la 41esima edizione dell’Estate Romana, diverse le novità che saranno contenute nel avviso pubblico. Prima novità l’inizio del periodo anticipato al primo giugno, rispetto al 30 della passata edizione, mentre la conclusione resta al 30 settembre. Seconda novità: per sette piazze, dove la presenza di abitazioni e luoghi sensibili è a ridosso della piazza stessa, quali piazzale della Stazione vecchia, piazza Ettore Rolli, piazza delle Vaschette e piazza della Rocca, piazza San Cosimato, piazza Mastai e piazzale Fabrizio De Andrè il bando dell’Estate Romana 2018 introduce delle disposizioni per meglio bilanciare le esigenze delle attività con quelle del riposo dei residenti. Questi spazi potranno essere utilizzati per un massimo di 60 giorni consecutivi nel periodo e le attività potranno svolgersi per 5 giorni la settimana.

LUCA BERGAMO

“Sono contento di annunciare – ha dichiarato Luca Bergamo – che in aggiunta alla sempre più ricca attività offerta dalle istituzione partecipate (Fondazione Musica per Roma e Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Fondazione Teatro dell’Opera, Associazione Teatro di Roma, Azienda Speciale Palaexpo con Macro e Mattatoio, Fondazione RomaEuropa, Istituzione Biblioteche di Roma e Fondazione Cinema per Roma) anche la primavera avrà un suo bando, completando così il palinsesto annuale del sostegno dato da Roma Capitale alla iniziativa di associazioni, enti ed imprese che con la propria attività animano la nostra vita culturale. Un palinsesto che attraverso Eureka, l’Estate Romana e Contemporaneamente Roma si estende oramai in modo programmatico per gran parte dell’anno. Mi fa piacere infine che queste novità arrivino a pochi giorni dalla conclusione del complicato iter amministrativo che, grazie allo scrupoloso rispetto delle norme, ha condotto alla stipula della convenzione per la gestione della sala Troisi. Mi fa anche piacere un’ulteriore coincidenza: tutto questo avviene anche a pochi giorni dal pronunciamento del TAR Lazio, che ha riconosciuto la corretta interpretazione da parte del Comune della complessa normativa di riferimento, dando il via libera all’affidamento del Cinema Aquila che presto riaprirà. Grazie al costante rispetto delle norme, passo dopo passo prende forma un’idea dell’azione pubblica capace di innovare e dare insieme un senso al concetto di continuità istituzionale a cui la città non è abituata e di cui ha profondo bisogno” conclude Bergamo.

Rispondi