Museo scienze BolzanoIl Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige cerca un direttore per la sede di Bolzano. Il bando di selezione è stato pubblicato sul Bur di oggi. Il direttore dovrà garantire una “qualità del lavoro museale come definito dagli standard europei della organizzazione internazionale dei musei e dei professionisti museali (ICOM)”, avere “conoscenze in ambito storico, storico-artistico e storico-culturale con particolare riguardo alla storia locale”, dovrà possedere “conoscenze di base in ambito archivistico e bibliotecario” e “nell’ambito del management dei beni museali e delle attività culturali nonché nel settore della ricerca”.

IL MUSEO

Il Museo di Scienze Naturali, si legge nel bando regionale, è una istituzione consolidata; immagine e contenuti sono inconfondibilmente collocati nell’ambito dell’offerta culturale dell’Alto Adige. L’attività del Museo è riconosciuta da visitatori, centri di moltiplicazione, scuole, uffici e mass media. L’immagine offerta al pubblico è quella del museo come complesso unico”.

IL TARGET

“Il Museo di Scienze Naturali si propone come luogo di confronto vivace e vario sugli aspetti e gli interrogativi naturalistici. Nella sua funzione didattica, mette a punto proposte specializzate per i diversi destinatari della sua attività, personalizzando le offerte in base a esigenze linguistiche, età, interessi, livello di conoscenze e origine. Le sezioni scientifiche del Museo curano inoltre un intenso scambio di conoscenze tecniche con le istituzioni di ricerca regionali ed extraregionali e i musei con indirizzo affine”.

LA RICERCA

“L’attività di ricerca del Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige nel campo delle geoscienze, della botanica e zoologia mira a catalogare l’inventario naturalistico dell’Alto Adige e ad ampliare in questo modo il sapere e le conoscenze dell’ambiente naturale locale. L’attività di ricerca condotta presso il Museo è orientata ad un trattamento continuo dei materiali (testimonianze naturalistiche, dati sull’osservazione o il rinvenimento, raccolta di campioni ecc.)”.

L’ATTIVITÀ ESPOSITIVA E DIVULGATIVA

“Il principale strumento di divulgazione utilizzato dal Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige è rappresentato da una esposizione permanente, viva e moderna. Contribuendo al dibattito in corso su diversi e interessanti aspetti naturalistici, il Museo organizza inoltre regolarmente mostre temporanee e per spiegare ai più i complessi fenomeni della natura l’istituzione museale elabora continuamente nuove proposte pedagogiche come visite guidate, laboratori e corsi di aggiornamento rivolti agli insegnati e ai cosiddetti moltiplicatori culturali”.

Rispondi