cinematografia cinema

Tutto pronto in Russia per la IX edizione del Festival del cinema italiano “Da Venezia a Mosca”. L’Istituto italiano di cultura della capitale russa, in collaborazione con La Biennale di Venezia e con il sostegno di Banca Intesa, propone – dal 6 all’11 febbraio – una selezione di film italiani proiettati in prima mondiale nelle diverse sezioni della 74esima Mostra internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. I registi Sebastiano Riso e Silvio Soldini presenteranno i propri film e terranno una masterclass alla Scuola del Cinema di Mosca. Il programma della rassegna proseguirà a Novosibirsk (Cinema Pobeda, 9-14 febbraio) e a Kalinigrad (Karo 7 Kaliningrad Plaza, 22-25 febbraio).

I FILM IN PROGRAMMA

In cartellone, tra gli altri, “Ammore e malavita” dei Manetti Bros (6 febbraio), “La vita in comune” di Edoardo Winspeare (7 febbraio) e “Una famiglia” di Sebastiano Riso (8 febbraio). Per il Fuori Concorso protagonisti “Il colore nascosto delle cose (Emma)” di Silvio Soldini (11 febbraio) e il mediometraggio “Il Signor Rotpeter” di Antonietta De Lillo (10 febbraio). Per la sezione Cinema nel Giardino, “Controfigura” di Rä di Martino (9 febbraio) e per Orizzonti, tre lungometraggi (“Nico” di Susanna Nicchiarelli (Premio Orizzonti per il miglior film), “Gatta Cenerentola” di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Dario Sansone, e “La vita in comune” di Edoardo Winspeare) e due cortometraggi (“Futuro prossimo” di Salvatore Mereu e “L’ombra della sposa” di Alessandra Pescetta). Infine, per la sezione Venezia Classici, che include grandi restauri dell’ultimo anno, si potrà ammirare “Il deserto rosso” di Michelangelo Antonioni (Leone d’oro a Venezia nel 1964).

Rispondi