cinematografia cinema

È online la modulistica per la richiesta di riconoscimento definitivo della nazionalità italiana delle opere cinematografiche ed audiovisive, requisito essenziale e obbligatorio per accedere ai contributi e benefici previsti dalla Legge Cinema (L. 220/2016). Il procedimento segue la scadenza, dell’ottobre scorso, del termine per la presentazione della domanda di riconoscimento della nazionalità italiana provvisoria. Si potrà fare richiesta di riconoscimento definitivo nella sezione “Gestione domande” dello sportello telematico on line della Direzione Generale Cinema (http://www.doc.beniculturali.it/login.php), selezionando l’opera rispetto alla quale si intende attivare il nuovo procedimento.

NAZIONALITÀ ITALIANA DELLE OPERE

In base alle disposizione della Legge Cinema, la nazionalità italiana è attribuita sulla base della nazionalità italiana o di altro Paese dell’Unione europea del regista, dell’autore del soggetto, dello sceneggiatore, della maggioranza degli interpreti principali, degli interpreti secondari, dell’autore della fotografia, dell’autore del montaggio, dell’autore della musica, dello scenografo, del costumista, dell’autore della grafica. Inoltre, i componenti della troupe devono essere soggetti fiscalmente residenti e sottoposti a tassazione in Italia, le riprese devono essere effettuate principalmente in Italia, i teatri di posa utilizzati devono essere localizzati in Italia così come la post-produzione deve essere realizzata in Italia. Altro requisito essenziale è che la ripresa sonora sia essere diretta integralmente o principalmente in lingua italiana o in dialetti italiani. Nel caso di opere italiane ambientate, anche in parte, in regioni italiane in cui risiedono minoranze linguistiche o nelle quali siano presenti personaggi provenienti dalle medesime regioni, le relative lingue sono equiparate alla lingua italiana.

È riconosciuta nazionalità italiana anche alle opere cinematografiche realizzate tra società italiane e straniere sulla base di Accordi di coproduzione cinematografica. I film delle opere audiovisive prodotti in regime di coproduzione devono essere realizzati con l’impiego di risorse umane e mezzi appartenenti a imprese cinematografiche e audiovisive dei paesi dei produttori, con proporzionalità tra apporti tecnico-artistici e apporti finanziari.

Può essere inoltre concessa la nazionalità italiana a singole opere cinematografiche realizzate in compartecipazione internazionale e per singole opere audiovisive di produzione internazionale, nel caso in cui esse presentino particolari elementi di interesse artistico, culturale, industriale e commerciale. In tale caso, comunque, le percentuali di partecipazione per l’impresa italiana e la quota dei diritti di proprietà delle imprese italiane non possono essere inferiori al 20 per cento e devono includere i diritti di utilizzazione economica dell’opera e di sfruttamento per il territorio italiano.

MODALITÀ DI RICONOSCIMENTO DELLA NAZIONALITÀ ITALIANA

Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’11 luglio 2017 ha definito le disposizioni applicative dell’articolo 5 della Legge Cinema, in tema di “Nazionalità italiana delle opere”. La nazionalità italiana è riconosciuta o in via provvisoria, rispetto alle opere cinematografiche ed audiovisive non ancora realizzate, o in via definitiva , rispetto alle opere cinematografiche ed audiovisive realizzate.

La richiesta in via provvisoria deve precedere qualsiasi richiesta di contributo o riconoscimento e deve essere fatta almeno un giorno prima dell’inizio delle riprese o della lavorazione dell’opera. I provvedimenti di riconoscimento in via provvisoria sono adottati, entro 60 giorni dalla data di ricezione dell’istanza, dal Direttore della DG Cinema. Al completamento dell’opera, le imprese di produzione cinematografica e audiovisiva presentano apposita istanza di riconoscimento in via definitiva. Entro 60 giorni dalla presentazione dell’istanza, il Direttore della DG Cinema adotta il provvedimento di riconoscimento in via definitiva e le opere che hanno ottenuto il riconoscimento di nazionalità italiana vengono iscritte nel Registro Pubblico Cinematografico.

Approfondimenti:

Link dell’avviso: http://www.cinema.beniculturali.it/Notizie/4652/66/avviso-agli-utenti-pubblicazione-della-modulistica-per-il-riconoscimento-della-nazionalit%C3%A0-italiana-definitiva/
Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11/07/2017: http://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/documents/feed/pdf/DPCM%20REP.%20296-imported-69897.pdf

Rispondi