Il Festival Verdi compie 18 anni e festeggia con un programma ricco di eventi. Prima che si alzi il sipario della XVIII edizione – dal 27 settembre al 21 ottobre a Parma e Busseto – la kermesse si presenta oltreoceano. Il 27 febbraio dalle 18.30 l’Istituto italiano di cultura di San Francisco dedica una serata alla manifestazione che quest’anno segna il debutto come direttore musicale di Roberto Abbado. A San Francisco ci sarà la direttrice generale del Teatro Regio di Parma, Anna Maria Meo: a lei spetterà la presentazione del Festival, alla quale seguirà un video di circa 15 minuti tratto dall’opera Giovanna d’Arco, presentata al Festival Verdi nel 2016, con la regia di Peter Greenaway e di Saska Boddeke. L’evento è organizzato dall’Istituto italiano di cultura in collaborazione con il Teatro Regio di Parma.

IL DEBUTTO DI ROBERTO ABBADO

A partire dal 2018 e per il prossimo triennio il ruolo di Direttore musicale del Festival Verdi è affidato al Maestro Roberto Abbado, che garantirà un coordinamento nelle scelte di carattere musicale e al quale verrà affidata la direzione e la concertazione dell’opera inaugurale. Abbado ha studiato direzione d’orchestra con Franco Ferrara al Teatro La Fenice di Venezia e all’Accademia di Santa Cecilia di Roma dove è stato invitato, unico studente nella storia dell’Accademia, a dirigere l’Orchestra di Santa Cecilia. È stato Direttore principale della Münchner Rundfunkorchester dal 1991 al 1998. Ha lavorato con prestigiose orchestre europee e ha debuttato negli Stati Uniti con l’Orchestra di St. Luke al Lincoln Center di New York nel 1991. Da allora dirige regolarmente le orchestre sinfoniche di Boston, Philadelphia, Chicago, Cleveland, San Francisco e Los Angels.

Rispondi