bandiera-europa ue

È online il bando di Europa Creativa – sottoprogramma Media – per il sostegno alla formazione: l’obiettivo è facilitare l’acquisizione e il miglioramento delle capacità e delle competenze dei professionisti del settore audiovisivo. Il bando – con un budget totale di 7,5 milioni di euro – pone l’accento sulle nuove tecnologie digitali per garantire l’adattamento agli sviluppi del mercato, migliorare la capacità di accesso finanziario e sperimentare nuovi modi di narrazione, nuovi approcci di audience development e nuovi modelli di business. Le candidature dovranno essere presentate entro il 26 aprile.

AZIONI AMMISSIBILI

Le candidature devono riguardare attività volte a sviluppare la capacità dei professionisti del settore audiovisivo di integrare una dimensione europea e internazionale nel loro lavoro migliorando le competenze nei seguenti settori:

  • Formazione sull’audience development, sul marketing e sulle nuove modalità di distribuzione e sfruttamento, comprese quelle che puntano sulle nuove tecnologie digitali per intercettare, in particolare, un pubblico giovane.
  • Formazione nella gestione finanziaria e commerciale al fine di migliorare la capacità di accesso ai finanziamenti e ai nuovi modelli di business.
  • Formazione per lo sviluppo e la produzione di opere audiovisive, tra cui l’innovazione nello sviluppo di contenuti, condivisione delle conoscenze e capacità di networking.
  • Formazione che integra le opportunità offerte dalle tecnologie digitali per garantire l’adattamento agli ultimi sviluppi del mercato.

 

I candidati devono presentare domanda per una delle tre seguenti categorie di azioni:

  1. Azioni europee: volte all’acquisizione e al miglioramento di capacità e competenze per i professionisti che operano principalmente in Europa.
  2. Azioni internazionali: volte a sviluppare competenze, conoscenze e capacità per i professionisti europei al fine di operare al di fuori dell’Europa attraverso il networking e la collaborazione con professionisti non europei.
  3. Azioni regionali: volte a rafforzare la capacità dei professionisti provenienti dai Paesi a bassa capacità di produzione.

CRITERI DI VALUTAZIONE

Le candidature ammissibili saranno valutate sulla base di un punteggio di 100 punti sulla base dei seguenti criteri: rilevanza e valore aggiunto europeo (30 punti); qualità del contenuto e delle attività (40 punti); diffusione dei risultati del progetto, impatto e sostenibilità (20 punti); organizzazione del team (10 punti). I candidati devono essere organismi operanti nel settore audiovisivo (aziende private, organizzazioni senza scopo di lucro, associazioni, enti di beneficenza, fondazioni, comuni / consigli comunali, ecc.), stabiliti in uno dei Paesi partecipanti al sottoprogramma Media. Il candidato dovrà presentare una proposta per stabilire un accordo quadro di partenariato triennale con il sottoprogramma Media. Il contributo finanziario non potrà superare il 60% dei costi totali ammissibili del progetto in caso di azioni europee o l’80% in caso di azioni internazionali e regionali.

 

Per consultare il bando completo:
https://eacea.ec.europa.eu/sites/eacea-site/files/call_for_proposals_eacea-09-2018.pdf

Rispondi