Museo_Egizio Christian GrecoSolidarietà e convinto e pieno sostegno alla gestione illuminata e alle scelte culturali del direttore Christian Greco. Comincia così la nota di solidarietà che il comitato scientifico del Museo Egizio di Torino ha voluto pubblicare sul sito internet del Museo per manifestare vicinanza e condivisione al direttore Greco. “Con grande apertura, intelligenza e straordinaria competenza – prosegue la nota di Marilina Betrò, presidente del Comitato Scientifico del Museo Egizio e professore di Egittologia all’Università di Pisa -, Christian Greco ha portato il Museo ad essere in pochissimi anni una realtà di eccellenza nel panorama internazionale, che attua ai più alti livelli ciò che deve essere la missione di ogni museo secondo i principi (art. 9) della Costituzione italiana e secondo la definizione dell’ICOM (International Council Of Museums – UNESCO), quale istituzione ‘al servizio della società e del suo sviluppo, aperta al pubblico, che effettua ricerche sulle testimonianze materiali e immateriali dell’uomo e del suo ambiente, le acquisisce, le conserva, le comunica e specificamente le espone per scopi di studio, istruzione e diletto’”.

Sotto la sua direzione e all’insegna di questi principi, aggiunge la nota, il Museo Egizio “si è dotato di una squadra di valore, che, insieme al Direttore e condividendone la passione e l’entusiasmo, cura, tutela e promuove il patrimonio che ha in custodia, fa ricerca, scavi in Egitto, mostre in Italia e all’estero. I risultati positivi di tutto ciò si leggono nell’incremento esponenziale del numero di visitatori degli ultimi anni, nel gradimento altissimo che il Museo ha saputo conquistare, nel suo inserimento in una rete assai estesa di collaborazioni prestigiose nazionali e internazionali. Christian Greco non è solo un eccellente direttore: egli ha anche una visione potente e lungimirante del ruolo che i musei e la cultura possono e devono rivestire nel mondo contemporaneo. È questa idea, che vede nel museo uno strumento di dialogo e integrazione, ad avergli ispirato alcune delle scelte di inclusione sociale che in questo momento lo vedono oggetto di attacchi e polemiche ingiustificati, mistificanti e strumentali”.

Come Comitato Scientifico, conclude la nota, “sottoscriviamo integralmente quanto già messo in rilievo nel comunicato del Consiglio d’Amministrazione della Fondazione Museo delle Antichità Egizie e intendiamo ribadire la nostra piena condivisione delle scelte e della politica culturale finora intraprese da Christian Greco, confermandogli la stima profonda per il suo impegno meritorio”.

Rispondi