Valorizzazione del patrimonio di storia, arte, cultura, ambiente e tradizione dei piccoli centri: questo l’obiettivo della partnership tra Trenitalia e l’Associazione I Borghi più belli d’Italia. L’accordo è stato siglato durante la conferenza che ha avuto luogo presso la Sala Italia dell’Enit alla presenza di Fiorello Primi, Presidente dell’Associazione I Borghi più belli d’Italia, Maria Annunziata Giaconia, Direttore Divisione Passeggeri Regionale Trenitalia, e Dorina Bianchi, sottosegretaria del Mibact.

Si tratta di una collaborazione, quella tra Trenitalia e l’Associazione, che ha trovato un nuovo impulso dalla crescita del 7% dei viaggi per turismo sui treni regionali di Trenitalia nel 2017. I Comuni valorizzati dall’Associazione sono 282 e di questi 23 sono raggiungibili con il mezzo di trasporto più ecologico, conveniente, sicuro e, con l’arrivo di nuovi treni, sempre più confortevole.

Il numero di borghi facilmente raggiungibili è comunque in crescita e, proprio per questo, Primi sottolinea la possibilità di sviluppo ulteriore dell’accordo siglato, in quanto esso “non precluderà ulteriori accordi per creare un’intermodalità tra treno e bus, favorendo il servizio pubblico” per il raggiungimento di tali destinazioni e incentivando “la sostenibilità del turismo e la sostenibilità della vita”.

Dorina Bianchi si dice “soddisfatta del lavoro che si è concluso del 2017” con la chiusura dell’Anno dei Borghi, evidenziando che “l’accordo ci fa capire come il 2017 non si sia concluso con dicembre ma continui e si incammini a migliorare sempre di più ”. La sottosegretaria ricorda come “il ministero sta lavorando anche sullo sviluppo di un’altra parte di mobilità dolce che è quella delle piste ciclabili, sulle quali sono state investite importanti risorse. Questo perché abbiamo bisogno – continua – di valorizzare un modo di vivere il tempo libero in maniera più lenta”.

L’accordo risulta importante per il sistema nazionale turistico in quanto “punto di forza dell’Italia” – conclude la Bianchi – è dare un’offerta del turismo diversa, data da piccoli borghi e piccoli centri che riescono ad avere in sé le eccellenze del paese”. La sottosegretaria ha poi evidenziato come in tre anni siano state aperte nove linee ferroviarie e come nel 2017 “i treni storici hanno effettuato oltre il 47% di viaggi in più rispetto al 2016”, generando un introito di due milioni di euro.

CONTENUTI DELL’ACCORDO

L’accordo prevede iniziative congiunte di promozione turistica e marketing territoriale che verranno calibrate anche sulla base delle esigenze del numero crescente di clienti del trasporto ferroviario. Le destinazioni dei Borghi più belli d’Ialia saranno promosse sia sugli schermi delle selfservice di Roma Termini che sul palinsesto video a bordo dei treni regionali, designando Trenitalia “Railway Official Carrier” de I Borghi più belli d’Italia.

Parte dell’accordo prevede anche che, tutti gli abbonati regionali Trenitalia riceveranno uno sconto di 4,90€ sul prezzo di acquisto di 13,90 € della guida ufficiale de I Borghi più belli d’Italia. La guida contiene le informazioni necessarie per organizzare un viaggio in uno dei 282 borghi ed è in fase di aggiornamento. La nuova edizione sarà pubblicata nei prossimi mesi.

Rispondi