camera aula elezioni Faro proposteAlla Camera dei deputati sta per essere depositata la prima proposta di legge di questa legislatura per la ratifica della Convenzione di Faro. Si tratta di una pdl targata Partito democratico a prima firma Anna Ascani e seconda Flavia Piccoli Nardelli. Il testo ricalcherà quello che era stato depositato dal Pd nella scorsa legislatura sia alla Camera (da Giulia Narduolo) sia al Senato (da Elena Ferrara). La stessa cosa potrebbe fare il gruppo del Pd al Senato. Lo ha annunciato ad AgCult la responsabile cultura del partito Anna Ascani. La deputata democrat era stata in prima linea nella XVII legislatura nel sostenere un’approvazione rapida della legge di ratifica. Un iter che non si è tuttavia perfezionato in tempo prima delle elezioni del 4 marzo e che ora dovrà necessariamente riprendere il cammino dall’inizio.

A far sperare in una ratifica nel XVII legislatura (l’Italia ha firmato la Convenzione nel 2013) aveva contribuito la presentazione di un disegno di legge governativo che avrebbe dovuto dare una spinta in più all’iter della legge. Adesso il Pd è all’opposizione e dovrà trovare sponde nell’emiciclo di Montecitorio. “Appena ci sarà il nuovo governo lo solleciteremo a dare seguito a quanto ci eravamo impegnati a fare nella scorsa legislatura – spiega Ascani -. Ci sarà ovviamente le necessità di coinvolgere il ministero degli Esteri e la Commissione Esteri”. La pdl, essendo una ratifica di un trattato internazionale, sarà infatti assegnata in sede referente alla III Commissione, come era stato fatto nella passata legislatura.

FARO, UNA PRIORITÀ PER IL PD

Quella del Pd su Faro, assicura la responsabile Cultura, “sarà, se non la prima, tra le prime proposte di legge che sarà depositata dal gruppo Pd. Stiamo solo aspettando di ricostruire gli uffici legislativi dei gruppi in modo che anche le proposte possano circolare e, chiunque lo voglia, sia nelle condizioni di sottoscriverle. E’ tra le nostre proprietà”.

LA PROSSIMA COMMISSIONE CULTURA

Da chi saranno composte le prossime commissioni Cultura di Camera e Senato ancora non si sa, ma Anna Ascani ha già espresso la sua preferenza. “Ho espresso come prima scelta la VII Commissione, poi vedremo. Le valutazioni del gruppo sono in questi casi fondamentali per capire cosa ciascuno di noi deve andare a fare nei rispettivi incarichi. Con molta probabilità dovrei essere lì, come anche l’ex presidentessa della VII nella scorsa legislatura Flavia Piccoli Nardelli”.

MANIFESTO CAE

Molti deputati del Partito democratico (come anche degli altri schieramenti), oltre a sostenere la ratifica della Convenzione di Faro, avevano sottoscritto alla vigilia delle elezioni del 4 marzo il manifesto per la cultura di Cae (Culture Action Europe) che chiedeva innanzitutto maggiori risorse per il settore, ma anche una migliore accessibilità al patrimonio culturale, l’impegno a promuovere la crescita di professionalità e opportunità imprenditoriali, l’attenzione a garantire presidi culturali nei comuni fino a 10mila abitanti. Al momento è certamente troppo presto per chiedere conto di quella firma e per capire come sarà orientata l’azione parlamentare in ambito culturale del partito.

Tuttavia, spiega la Ascani, “bisogna capire quale sarà l’orientamento del governo che si formerà. Adesso leggo addirittura che per il Movimento 5 Stelle Franceschini non è stato un pessimo ministro come sostenevano invece in campagna elettorale. Immagino – ironizza l’esponente democrat -, che andremo quindi d’accordo sulle politiche culturali, cosa che era assolutamente inaspettata fino al 4 marzo”. Ma poi torna seria: “Noi abbiamo un programma elettorale chiaro, che ricalca molte delle cose che erano scritte in quel manifesto. Noi ci impegneremo da opposizione, con un ruolo di minoranza, a portare avanti quei punti”.

Leggi anche:

Convenzione di Faro, Nizzo (Villa Giulia): Ratificata o meno, io vado avanti

Convenzione di Faro, Ferrara e Narduolo: il Parlamento la ratifichi il prima possibile

Si insedia il nuovo Parlamento, “primo atto sia la ratifica della Convenzione di Faro”

Approfondimenti

Il Manifesto Cae sui Tre obiettivi per la Cultura

2 Comments

  1. Spero con tutto il cuore che la cosa possa andare avanti !!!!

  2. Pingback: Rassegna stampa web settimanale (9 Aprile 2018- 15 Aprile 2018) | ASSOTECNICI

Rispondi