Teatro Politeama Greco Lecce“L’opera lirica diventa pop e riempie i teatri. E’ il risultato della’rivoluzione’, partita dalla Puglia, dei fratelli musicisti leccesi Francesco e Matteo Spedicato, con l’associazione Orpheo autori di ‘Stregati dalla musica’, il programma di didattica e teatro musicale che negli ultimi due anni ha coinvolto oltre 36mila bambini e ragazzi, attestatosi per questo come il più grande del Mezzogiorno”. Lo comunica una nota. “Dal 17 al 24 aprile 2018, per il secondo anno consecutivo, torna al teatro Politeama Greco di Lecce la rassegna di teatro musicale e d’Opera da loro firmata, dal titolo omonimo, nella quale, rivolgendosi soprattutto al pubblico delle scuole, portano in scena quest’anno due spettacoli originali, ‘Tito – Il cantante piccoletto’, che racconta con brio la vita e le opere del tenore leccese Tito Schipa e, la novità 2018, ‘L’elisir d’amore’, easy rivisitazione del celebre capolavoro di Gaetano Donizetti. Otto giorni di rassegna, prenderanno parte a 15 recite in cartellone. In particolare ‘Tito – Il cantante piccoletto’, che lo scorso 25 febbraio è andato in scena anche al teatro “Giordano” di Foggia, debutterà quest’anno a Roma il 12 maggio, coinvolgendo circa 400 bambini e ragazzi dell’Istituto Filippo Smaldone e le loro famiglie”.

“Gli spettacoli del programma ‘Stregati dalla musica’ si distinguono per il carattere ‘interattivo’ con cui si propongono al pubblico, che diventa parte attiva della messinscena. Entrambi vedono la direzione musicale del M° Eliseo Castrignanò e la regia di Giovanni Guarino. Ad interpretare le opere sono giovanissimi artisti selezionati in tutto il sud Italia. Indispensabile protagonista è anche l’Orpheo Ensemble, formazione giovanile interamente composta da musicisti talenti del territorio salentino scelti tramite bando e audizioni: nata per gli spettacoli di ‘Stregati dalla musica’ è ormai richiesta come organico a sé in varie produzione musicali pugliesi, collocandosi dunque come vera occasione di lavoro per i giovani strumentisti che la compongono.

IL PROGETTO

“Stregati dalla musica è un vero e proprio nuovo ‘metodo’ con cui affrontare in versione pop il melodramma, il bel canto, l’opera lirica, di cui l’Italia custodisce grande tradizione, quello messo appunto e già sperimentato negli ultimi due anni, con la partecipazione di oltre 36mila studenti, dai fratelli musicisti leccesi Francesco e Matteo Spedicato. ‘Stregati dalla musica’ è il programma di didattica e teatro musicale da loro firmato, realizzato per l’associazione Orpheo per l’alba di domani. Ad oggi si attesta come il più grande del sud Italia per numero di partecipanti già dal suo secondo anno di vita (a.s. 2017/18), anche grazie all’omonima neonata rete ministeriale (MIUR) che riunisce scuole, biblioteche e istituzioni aderenti. Mira ad avvicinare i bambini e i ragazzi in età scolare alla conoscenza della musica e soprattutto della tradizione belcantisica italiana. Questo avviene attraverso contenuti originali pensati e realizzati per i più giovani, materiali audio-video accattivanti, produzioni teatrali di forte impatto che prevedono il coinvolgimento diretto degli spettatori e, più in generale, attraverso un linguaggio semplice ma al contempo rigoroso e attento ai dettagli che hanno reso unici i capolavori della storia della musica internazionale. Per la realizzazione di questi obiettivi l’associazione Orpheo è stata selezionata tra i vincitori di Funder 35, bando a sostegno delle imprese culturali giovanili, promosso da 18 fondazioni (17 di origine bancaria e la Fondazione Con il Sud) aderenti ad Acri. Stregati dalla musica si avvale della collaborazione dei Comuni di Lecce, Cavallino e Carmiano, e del patrocinio della Provincia di Lecce e degli Assessorati all’Istruzione, Formazione e Lavoro e all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia”.

Rispondi