Nicola Piovani autore“Il diritto d’autore è una conquista della rivoluzione francese. Una conquista di civiltà che rischia di essere minata dalla rivoluzione digitale in cui aumentano i consumi dei contenuti ma diminuiscono i diritti degli autori”. Lo ha detto ad AgCult il premio Oscar Nicola Piovani commentando la petizione consegnata da una delegazione di autori europei a Strasburgo ai rappresentanti del Parlamento Ue. Tra gli eurodeputati che hanno accolto la delegazione anche l’italiana Silvia Costa, tra i principali sostenitori della battaglia degli autori a difesa dei loro diritti nei confronti delle grandi piattaforme web che diffondono i contenuti nei loro canali riconoscendo spesso solo le briciole agli artefici di quei contenuti. “Sul diritto d’autore – prosegue Nicola Piovani – girano degli equivoci che sono frutto della demagogia diffusa e della disinformazione voluta dai grandi interessi dei produttori”.

La delegazione degli autori ha chiesto all’Europa di intervenire nella difesa del diritto d’autore adottando una direttiva comunitaria per porre fine a questa situazione e prevedendo una remunerazione nel mercato online. Per Piovani, infatti, è fondamentale “innanzitutto il rispetto delle leggi”. E poi è necessario che l’Unione manifesti “un interesse legislativo per la ripartizione dei grandi proventi che vengono dallo sfruttamento in rete che stanno in mano alle multinazionali che lasciano agli autori, cioè quelli che hanno fabbricato i contenuti che loro sfruttano, le briciole”.

Rispondi