Con la sua iniziativa sulla fotografia, il ministro Franceschini dimostra ancora una volta di avere una visione globale della cultura e dell’arte in tutte le sue forme. La cabina di regia e gli Stati Generali della fotografia sono due iniziative importanti per tutelare e valorizzare, anche in Italia come negli altri Paesi, una espressione dell’arte contemporanea”. A dirlo è Dorina Bianchi, sottosegretario al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Si può lavorare per creare veri e propri percorsi visivi ed emozionali per coinvolgere il turista sul piano esperienziale con corsi e concorsi fotografici per stimolare l’appassionato di fotografia a conoscere le bellezze del territorio esplorato

“La fotografia – aggiunge il sottosegretario – si lega strettamente al turismo. L’Italia, infatti, è ricca di paesaggi mozzafiato che possono stimolare quel turismo che si definisce fotografico, quando lo scatto diventa il motivo principale della scelta di una meta. Si può lavorare per creare veri e propri percorsi visivi ed emozionali per coinvolgere il turista sul piano esperienziale con corsi e concorsi fotografici per stimolare l’appassionato di fotografia a conoscere le bellezze del territorio esplorato”.
E conclude: “In alcune regioni sono stati creati pacchetti su misura che uniscono l’escursione al percorso fotografico con gli itinerari enogastronomici. Con lo sviluppo delle nuove tecnologie con i social media si amplifica l’importanza di uno scatto fotografico. L’industria del turismo punti anche a creare profili social con i quali condividere le bellezze del territorio. Sul piano della promozione la fotografia è un potente mezzo per far scoprire il territorio virtualmente ancora prima della partenza e attirare nuovi visitatori”.

Rispondi