“I dati Istat sulla disoccupazione giovanile al Sud sono inquietanti. Il settore turistico può essere la chiave di volta per la soluzione del problema poiché offre numerose opportunità alle nuove generazioni anche attraverso le start up. Il turismo è anche una delle principali risorse su cui il Mezzogiorno deve puntare per il proprio rilancio”. A dirlo è Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo e deputato di Alternativa Popolare.

“Il Governo – ha aggiunto – ha messo in campo una serie di strumenti dedicati che devono essere utilizzati in maniera virtuosa dagli enti locali: dai Patti per il Sud al Pon Cultura a Cultura Crea. Le previsioni per il 2017 sono positive e, quindi, è opportuno che il Mezzogiorno colga questa occasione per invertire la tendenza: nonostante ci sia la maggior parte dei beni Unesco, al Sud si concentra meno del 20% dei flussi turistici”.

E conclude: “Dai dati emerge anche che in Calabria la situazione è particolarmente critica. Ci sono una serie di problematiche da affrontare, prima fra tutte l’arroganza della ‘Ndrangheta. Lo Stato sta facendo enormi passi in avanti. L’auspicio è che la Regione riesca ad avviare un rilancio virtuoso del turismo prendendo spunto dal Piano Strategico e forte del recente endorsement da parte del New York Times che ha inserito la Calabria tra le principali mete da visitare nel 2017. Questo potrebbe essere l’anno del rilancio della Calabria”.

Rispondi