“Il turismo è un settore che ha tutta l’attenzione da parte del Governo perché è l’unico che ha continuato a crescere in un momento di crisi. L’impegno dell’esecutivo si concretizza nel valorizzare tutto il patrimonio dalle mete più conosciute ai piccoli borghi, dal mare alla montagna, per diversificare e destagionalizzare l’offerta e decongestionare le grandi città d’arte. Quest’anno sarà l’anno dei Borghi con azioni e progetti per valorizzare queste realtà meno conosciute ma altrettanto belle e ricche di storia, tradizioni e cultura e che rappresentano l’autenticità del Made in Italy”. A dirlo è Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo e deputato di Alternativa Popolare rispondendo all’appello di Bernabò Bocca, Presidente di Federalberghi. “Un aspetto importante su cui ci stiamo concentrando – aggiunge – è il contrasto al sommerso, nocivo per il settore. Con la manovra-bis abbiamo, infatti, introdotto la cedolare secca al 21% per le locazioni brevi, ovvero gli affitti per le case vacanza e le altre forme di ricettività extralberghiera come Airbnb. Uno strumento che rappresenta un passo significativo nel contrasto all’evasione fiscale e che permetterebbe al fisco di recuperare circa 3,5 milioni di euro”.

One Comment

  1. Pingback: Franceschini a #matteorisponde: con noi 2 mld per la cultura e bilancio Mibact cresciuto del 40% - AgCult

Rispondi