Si è chiusa in commissione Giustizia alla Camera, l’indagine conoscitiva sul disegno di legge delega Franceschini-Orlando che riforma le sanzioni in materia di reati contro il patrimonio culturale: “Si tratta di un testo – osserva Donatella Ferranti, presidente della commissione Giustizia – di estrema importanza, come sottolineato anche dagli esperti sentiti in audizione (i penalisti Paola Severino e Stefano Manacorda e il generale Fabrizio Parrulli), non solo perché interagisce con analoghe iniziative della Commissione europea che sempre più richiede leggi di settore omogenee e armonizzate, ma soprattutto perché costituisce uno strumento di prevenzione e contrasto della predazione di beni artistici o archeologici che è fonte di finanziamento del terrorismo e della criminalità transnazionale”. In commissione, spiega ancora Ferranti, “il relatore, Giuseppe Berretta, sta lavorando in sintonia con il governo per trasformare la delega in un vero e proprio articolato, in modo da garantire norme immediatamente operative prima della fine della legislatura. Il patrimonio culturale – aggiunge la deputata del Pd – è la storia stessa di un popolo e di un paese, richiede uno specifico “statuto penale’ a sua difesa, ed è dunque urgente che una parte del codice penale sia dedicata in maniera organica e sistematica alla sua tutela”.

Il disegno di legge Franceschini-Orlando, che tra l’altro introduce il delitto di distruzione, danneggiamento, deturpamento o imbrattamento di beni culturali o paesaggistici, sarà discusso e votato in commissione Giustizia nelle prossime settimane per approdare in aula nel mese di giugno: “Il mio auspicio – conclude Ferranti – è che si possa arrivare a un testo ampiamente condiviso, sul presupposto del riconoscimento che il patrimonio culturale è bene di rilievo costituzionale, preminente e differenziato rispetto al patrimonio individuale”.

Patrimonio culturale, Severino: bene introduzione del danneggiamento colposo

Tutela patrimonio culturale, Parrulli (Carabinieri): con ddl Franceschini Italia all’avanguardia a livello internazionale

Tags:

One Comment

  1. Pingback: Tutela patrimonio culturale, Parrulli (Carabinieri): con ddl Franceschini Italia all’avanguardia a livello internazionale - AgCult

Rispondi