“Pochi giorni fa i giornali riportavano i positivi e importanti risultati ottenuti in meno di due anni dai nuovi Direttori dei Musei, e oggi invece leggiamo che il TAR del Lazio annulla le nomine di 5 dei direttori nominati con una procedura di selezione internazionale”. Così sul suo blog la sottosegretaria ai Beni culturali, Ilaria Borletti Buitoni, commenta la sentenza del Tar del Lazio che ha accolto il ricorso contro le nomine di alcuni direttori di musei.

“Una sentenza – spiega – che lascia veramente perplessi, e che mi auguro che il Consiglio di Stato correggerà in seguito al già annunciato ricorso del Ministero dei Beni Culturali. Perplessi sia per il principio di presunta discriminazione a fronte di un bando di gara internazionale sia per l’assoluta mancanza di considerazione nei confronti dell’ottimo lavoro svolto finora dai nuovi Direttori, che hanno contribuito attivamente a recuperare il ritardo accumulato dal nostro Paese nella valorizzazione dei beni culturali. Da oggi 5 musei e siti saranno senza direttore e con un’ombra di incertezza proiettata sul loro futuro: un altro capitolo di questa Italia che non vuole cambiare!”

One Comment

  1. Pingback: Da Melandri a Mentana, sui social le reazioni alla sentenza del Tar - AgCult

Rispondi