Diciassette cartelle relative ad opere di Giuseppe Verdi sono state ritrovate in un baule nella casa del compositore a Sant’Agata nel comune di Villanova sull’Arda (Piacenza) e successivamente depositate presso l’archivio di Stato di Parma. Il senatore di Federazione della Libertà, Carlo Giovanardi, chiede con un’interpellanza se ciò corrisponde al vero e, in caso, se il Ministro Franceschini “non intenda disporre che il materiale venga regolarmente depositato presso l’archivio di Stato di Piacenza, previo, se del caso, interpello dei Comuni interessati del piacentino (Villanova sull’Arda e Piacenza, dove Verdi aveva i suoi migliori amici e dove gestiva i propri affari, anche con il suo avvocato di fiducia), affinché assicurino di impegnarsi al riordino ed alla successiva pubblicazione del materiale archivistico”. Questo perché, secondo Giovanardi, “essendo gli archivi di Stato ordinati per competenza territoriale sulla base dei territori delineati ai fini delle Province amministrative, appare incongruo che tale materiale sia stato inviato all’archivio di Stato di Parma anziché a quello di Piacenza”.

One Comment

  1. Pingback: Parma, Romanini (Pd): accorpare Camera di San Paolo e Antica spezieria con il Museo della Pilotta - AgCult

Rispondi