L’emendamento del Governo che aggiunge all’articolo 423bis Codice Penale una specifica previsione di confisca per i terreni percorsi dal fuoco, e l’interrogazione del M5S attraverso la Vicepresidente della Commissione Agricoltura al Senato, Elena Fattori, sono una positiva risposta alle oltre 18mila persone che hanno firmato la petizione #stopincendi su Change.org.

Alfonso Pecoraro Scanio che da ministro dell’Agricoltura introdusse il reato di incendio boschivo nel Codice Penale (articolo 423bis) saluta positivamente l’emendamento del Governo ma chiede un ulteriore impegno come richiesto nelle interrogazioni parlamentari della senatrice Elena Fattori e della deputata Serena Pellegrino.

“Bene l’emendamento del Governo sulla confisca – sostiene Alfonso Pecoraro Scanio – ma bisogna rispondere anche alle richieste, riportate nelle interrogazioni parlamentari, di aumentare la disponibilità di mezzi antincendio e varare efficaci azioni di prevenzione sia tecnologiche (droni di video e termosorveglianza) che di presidio territoriale (attività agricole e di volontariato ecologico)”.

Tra le prossime iniziative, martedì 25 luglio dalle 16:00 alle 17:00 si terrà la conferenza stampa sulle proposte per la prevenzione di incendi boschivi alla sala stampa dei Cameri dei deputati.

Articoli correlati:

#stopincendi, già 15mila firme per la petizione. Pecoraro Scanio: riforma Madia ha danneggiato capacità reazione

One Comment

  1. Pingback: Incendi, Pecoraro Scanio: Servono 100 mln per la prevenzione, nostra petizione a quota 20mila firme - AgCult

Rispondi