Il deputato Giovanni Paglia (SI) ha presentato un’interrogazione indirizzata ai ministeri dei Beni culturali e dell’Ambiente in merito al progetto per la realizzazione di un centro commerciale nei pressi dello svincolo autostradale di Terme Euganee, presso il comune di Due Carrare (Padova). Il progetto consiste in un edificio di circa 33.000 quadrati in pianta, disposto su due livelli, per un’altezza complessiva di 12 metri che insiste su una superficie di 133.000 metri quadrati, gran parte dei quali destinati a parcheggi e viabilità interna.

“Questo progetto – accusa il deputato – è uno dei tanti che incombe su un territorio tra i più cementificati d’Italia come ben evidenziato dal rapporto dell’Ispra 2016. L’area interessata dal progetto si inserisce in un contesto di elevato pregio ambientale e turistico, quello del parco regionale dei Colli Euganei e delle terme Euganee, a pochissima distanza e nel cono visivo di due straordinari beni monumentali: il castello del Catajo e Villa Dolfin-Dal Martello detta ‘la Mincana’”.

Per questi motivi Paglia chiede se i ministri interrogati “siano a conoscenza della situazione e come intendano intervenire, per quanto di competenza, per fermare questa nuova ondata di consumo di suolo, a tutela del patrimonio ambientale, monumentale e paesaggistico nell’area in cui insiste, tra l’altro, il parco regionale dei Colli Euganei”. Chiede inoltre “se il Governo non ritenga che sia quanto mai opportuno attivare di propria iniziativa il procedimento di riconoscimento di notevole interesse pubblico per l’area interessata dall’intervento in questione”.

Articoli correlati:

Padova, Narduolo (Pd): No a centro commerciale a Due Carrare, danni al paesaggio e all’economia della zona

Colli Euganei, Endrizzi (M5S) a Mibact: vigilare su tutela beni paesaggistici e artistici

Rispondi