Roselle_grossetoIl Prefetto di Grosseto, il Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Siena, Grosseto e Arezzo e i rappresentanti dei tre Soggetti gestori del servizio di accoglienza per richiedenti asilo nel territorio comunale hanno firmato un protocollo d’intesa per lo svolgimento di attività da parte di cittadini stranieri richiedenti asilo, da effettuarsi nell’Area archeologica di Roselle, importante città etrusca e romana aperta alla pubblica fruizione e gestita direttamente dalla Soprintendenza attraverso il proprio Personale.

A Roselle, un gruppo di richiedenti asilo, con adesione su base volontaria, adeguatamente formati e sotto la guida e vigilanza del Personale statale e dei tre Soggetti gestori, svolgerà lavori di manutenzione ordinaria e sarà di supporto nelle attività proprie del sito archeologico, contribuendo alla cura e alla valorizzazione del luogo, simbolo identitario della comunità grossetana.

Rispondi