sangalli cultura.jpeg“Grazie a Sangalli per la sensibilità che ha dimostrato nell’aver accettato e promosso questo accordo con Agis. Siamo particolarmente lieti di questa disponibilità. Purtroppo il mondo dello spettacolo é percepito come un mondo assistito, ma non è vero: chi fa spettacoli oggi sono vere e proprie imprese”. Lo ha dichiarato Carlo Fontana, presidente dell’Agis, nel corso del convegno “La cultura della crescita” che si é tenuto presso la sede di Confcommercio. “Il Protocollo di oggi – ha aggiunto – non è un atto solo formale ma vuole essere l’avvio di un percorso che punti a qualcosa di più grande, é quanto auspichiamo e vogliamo e siamo certi che Franceschini condivida questi ragionamenti. Sono anche convinto del ruolo importantissimo che gli eventi culturali possono dare al turismo. Il turismo mordi e fuggi si combatte offrendo un ventaglio di iniziative culturali che portino il turista a radicarsi nel territorio. Il Rossini Opera festival di Pesaro é un esempio. Lo sviluppo di questo tipo di iniziative rafforzano il territorio che le esprime”.

“Questo settore ha bisogno di una forte iniezione di formazione, abbiamo bisogno della costruzione di un pubblico nuovo e consapevole. Dobbiamo veicolare un prodotto di alta qualità, così facendo daremo un contributo molto forte al turismo e a tutte le attività che ne seguono. Siamo convinti che il protocollo che firmiamo sarà un passaggio importantissimo”, ha concluso Fontana.

Rispondi