Il ministero dei Beni culturali ha già avviato le procedure per l’accertamento delle relative responsabilità e sono stati posti in essere “interventi immediati di ripristino del decoro dei luoghi in questione, con la rimozione del materiale”. Così la sottosegretaria al Mibact, Dorina Bianchi, ha risposto in commissione Cultura della Camera a un’interrogazione di Antonio Palmieri e Renata Polverini sul degrado del Palazzo Reale a Napoli, in particolare sui rifiuti che sarebbero presenti negli androni del palazzo.

Per ovviare al problema della raccolta differenziata, prosegue la Bianchi, “sono state avviate le procedure con i competenti Uffici del Comune per acquisire i contenitori adatti avendo premura peraltro di predisporre nel testo dello schema di contratto, a breve da sottoscriversi con l’individuanda azienda di pulizie, una specifica clausola circa lo smaltimento differenziato dei rifiuti”.

Rispondi