Community Library PugliaÈ stato prorogato al prossimo 10 novembre il bando “Community Library“, lanciato dalla Giunta della Regione Puglia. Si tratta di un progetto che finanzia interventi mirati a innovare, ammodernare e rendere maggiormente fruibili le biblioteche comunali, provinciali, scolastiche, universitarie, private senza scopo di lucro o di proprietà di un ente ecclesiastico. “Il bando – ha spiegato l’assessore regionale alla Cultura Loredana Capone – ha suscitato nelle comunità locali una tensione partecipativa che gli amministratori locali e i progettisti hanno saputo cogliere, dimostrando di avere compreso fino in fondo lo spirito della strategia Smart In. Per questo – ha concluso – abbiamo accolto la richiesta dei sindaci di una proroga del bando, finalizzata soprattutto a valorizzare la partecipazione dei cittadini, tappa fondamentale della progettazione delle biblioteche del futuro. Siamo certi che disporre di un altro mese aiuterà tutti a produrre progetti migliori per valorizzare appieno l’investimento della Regione”.

IL BANDO

La dotazione finanziaria è di 20 milioni di euro. L’obiettivo – secondo quanto si legge nella presentazione del bando – è cambiare volto alle biblioteche, rendendole un “presidio di partecipazione e coesione culturale della comunità”. Un modello “evoluto di biblioteca che offre servizi innovativi per la promozione della lettura e della cultura”. Importante è anche l’aspetto di restauro e recupero di immobili, adatti a tale scopo. Vengono finanziati: lavori edili e impiantistici; attrezzature e allestimento finalizzati all’abbellimento dello spazio per l’incremento della fruizione e l’accessibilità del bene; spese per l’acquisto di libri nel limite massimo del 10% del finanziamento richiesto; start up, primo anno, per servizi di informazione e documentazione; start up, primo anno, di storytelling, storyboard, gamification; servizi di catalogazione e digitalizzazione del patrimonio librario.

Rispondi