CampidoglioC’è anche il progetto “Librerie di Roma” tra quelli che verranno finanziati con un fondo complessivo di 600 mila euro deciso dalla Giunta capitolina. È stato dato oggi il via libera alle convenzioni-tipo per i progetti sostenuti da Roma Capitale vincitori del bando “Rete d’impresa tra le attività economiche su strada”. La Giunta capitolina ha approvato le misure che disciplineranno il rapporto con i promotori, che comprendono il monitoraggio sulle attività previste dal programma, la verifica dello stato di avanzamento degli interventi, le informazioni necessarie alla rendicontazione, le azioni di comunicazione dei risultati ottenuti.

I PROGETTI FINANZIATI

“Librerie di Roma” è un progetto sostenuto dall’Assessorato alla Crescita Culturale ed è stato proposto da una rete di 40 piccole librerie indipendenti della Capitale che faranno rete anche con un software unico per la gestione del magazzino per rispondere in tempo reale alle richieste dei cittadini. Tra gli altri progetti ci sono quelli sostenuti dall’Assessorato allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro, “Mercati in rete” e “Mercati in città”, rivolti alla valorizzazione dei mercati e dei prodotti tipici anche mediante lo sviluppo di app dedicate; “Rete Edicole” per la sperimentazione di strumenti utili a promuovere la lettura e per la realizzazione di sportelli polifunzionali; “Rete Green economy” per la riqualificazione energetica delle attività attraverso l’adozione di una piattaforma tecnologica comune; “Rete ricettività” per la promozione turistica attraverso la combinazione di prodotti tecnologici, come mappe dei percorsi pedonali, e la valorizzazione del bike sharing in prossimità degli alberghi.

BERGAMO: “SOSTENIAMO LA CRESCITA DELLE PICCOLE LIBRERIE”

“Un altro passo in avanti per le piccole imprese romane, che grazie a questi progetti, che nascono dalle loro esigenze, possono trovare strumenti di innovazione tecnologica e di comunicazioni per rilanciare le proprie attività. Un buon segnale per le aziende più piccole che hanno maggiori difficoltà ad autopromuoversi, spesso perché si trovano in aree commerciali esterne al Centro”, dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro Adriano Meloni.

“Si tratta di un progetto utile per sostenere la crescita delle piccole librerie diffuse nel territorio della Capitale – commenta il vicesindaco di Roma con delega alla Crescita Culturale Luca Bergamo – Realizzare questo tipo di progetti significa contribuire a diffondere la cultura della lettura in città, anche nei luoghi dove i libri e gli appuntamenti culturali di solito faticano ad arrivare. Mi congratulo con gli imprenditori culturali che hanno dimostrato di saper adottare una logica di rete e di cooperazione per lo sviluppo delle proprie attività facendo valore della specificità di ciascuno”.

Rispondi