mab colli euganeiTutelare l’integrità paesaggistica ed ambientale del territorio interessato dal progettato nuovo centro commerciale nel comune di Due Carrare (provincia di Padova) e assumere iniziative finalizzate a non concedere, per quanto di competenza, le autorizzazioni e gli assensi necessari alla sua costruzione. Anche alla luce dei profili paesaggistici e idrologici e della necessità di tutelare un’area limitrofa ad un sito di interesse comunitario e nella quale sono presenti beni di notevole interesse culturale che potrebbero essere pesantemente compromessi dall’opera. E’ quanto chiede un’interpellanza urgente – prima firmataria Giulia Narduolo (Pd) – indirizzata ai ministri dei Beni culturali, dell’Ambiente e dello Sviluppo economico.

“Nel comune di Due Carrare (provincia di Padova), in data 17 maggio 2017 la società Deda s.r.l. ha protocollato in municipio la proposta di un nuovo accordo di programma per la costruzione di un nuovo centro commerciale, da realizzarsi in un’area situata a sud della strada provinciale n. 9 – via Mincana e a ridosso del casello autostradale di Terme Euganee, sulla A13”, ricorda la deputata dem. “Tale accordo di programma sostituisce un accordo precedente e prevede che la nuova struttura occupi una superficie di 32mila metri quadrati per 12 metri di altezza (due piani), con una superficie destinata ai negozi di oltre 60mila metri quadrati, configurandosi così come il più grande centro commerciale della provincia. La nuova struttura in progetto è stata da più parti denunciata come dannosa per il territorio da numerosi punti di vista”.

Tra gli altri, “il comune di Due Carrare rientra nell’area interessata alla proposta di candidatura MaB Unesco, lanciata dalla Strada del Vino dei Colli Euganei a fine 2016, un modello per valorizzare l’area dei Colli e Terme Euganee e della Bassa Padovana attraverso la conservazione delle risorse e lo sviluppo sostenibile, col pieno coinvolgimento delle comunità locali, allo scopo di promuovere una relazione equilibrata fra le comunità umane e gli ecosistemi. Quella proposta rappresenterebbe la più vasta area MaB in Europa dedicata alla salute preventiva e alla qualità della vita”.

Articoli correlati:

Padova, Narduolo (Pd): No a centro commerciale a Due Carrare, danni al paesaggio e all’economia della zona

Colli Euganei, Narduolo: Rilanciare il percorso di riconoscimento Mab Unesco

Padova, Paglia (SI): tutelare area dei Colli Euganei e fermare nuova ondata di consumo di suolo

Colli Euganei, Endrizzi (M5S) a Mibact: vigilare su tutela beni paesaggistici e artistici

One Comment

  1. Pingback: Padova, governo frena sulla costruzione del centro commerciale a Due Carrare - AgCult

Rispondi