“L’anno europeo del patrimonio culturale è stato ottenuto con un grande  sforzo, e questo sforzo è il risultato di un grande lavoro che è stato fatto tra rappresentanti delle amministrazioni nazionali, gruppi di portatori di interesse e il Parlamento europeo, che ha svolto un ruolo  fondamentale. Il budget previsto è pari a 8 milioni di euro”. Lo ha detto Erminia Sciacchitano, esperta del Mibact in forza alla Commissione europea, nel corso del suo intervento in occasione della XII edizione di Ravello Lab. “C’è un obiettivo molto alto, ambizioso: quello di lavorare sul senso di appartenenza all’Europa da parte dei cittadini. Un problema che ovviamente è molto legato a quello che stiamo vivendo in questo momento in Europa. Se oggi siamo spaventati ad esempio dal dibattito sull’immigrazione – se andiamo a vedere i numeri del fenomeno sono numeri abbastanza bassi –  è perché non abbiamo risolto internamente le nostre divisioni e i nostri problemi”. Altro obiettivo dell’Anno, ha aggiunto, “è promuovere e proteggere il nostro patrimonio culturale”.

Rispondi