Quali iniziative il ministero dei Bei culturali intende assumere “per garantire, ai giovani che si sono registrati, la piena fruizione del bonus cultura, se del caso propagando il limite temporale per la spesa della somma”. E’ quanto chiede un’interrogazione presentata dal deputato Achille Totaro (Fdi), nella quale si ricorda che “per usufruire del bonus i giovani avrebbero dovuto iscriversi entro il 30 giugno 2017 alla piattaforma informatica ‘18App’, e poi spenderlo entro il 31 dicembre dello stesso anno”.

Rispetto alla totalità dei giovani divenuti maggiorenni nel 2016 – evidenzia Totaro – poco più della metà si sono iscritti nei termini previsti alla piattaforma per poter utilizzare il bonus, e anche questi stanno riscontrando numerose difficoltà a causa di problemi tecnici della medesima piattaforma e del sistema di accreditamento tramite il sistema pubblico di identità digitale”. Le risorse stanziate per il bonus, ricorda ancora il deputato, “pari a circa trecento milioni di euro, a due mesi dalla scadenza sono largamente inutilizzate”.

Articoli correlati:

Bonus cultura, Ascani: dare seguito a odg su Fondo per contrasto della povertà educativa

Bonus cultura, Miotto (Pd): garantire erogazione e valutare proroga termini per utilizzo

Rispondi